A “Pomeriggio Cinque” Nina Moric e Fabrizio Corona

Con un leggero ritardo, che si perdona solo alle donne belle come lei, Nina Moric è entrata ieri nello studio di “Pomeriggio Cinque” con la sua sensuale falcata, con un look total black  e i suoi ritrovati capelli lunghi dei quali dice: “Il caschetto è bello ma già mi ero stancata”.

Timida e sempre in ansia per qualcosa o qualcuno che spunti dalle quinte da un momento all’altro, la bellissima modella racconta a Barbara D’Urso la serenità che sta cercando di riconquistare in questo periodo, dopo tante sofferenze. La conduttrice le ha riservato delle sorprese ma le chiede di fidarsi, così entra il suo migliore amico, Lele Mora, l’unico che da tanti anni è sempre lì accanto a lei, legato non solo da interessi di lavoro ma da affetto sincero.

Nina nel corso dell’intervista non ha mai nominato il suo ex Fabrizio Corona, ma è Lele Mora che, parlando del figlio della coppia, il piccolo Carlos di 8 anni, a cui il manager è molto legato, fa il suo nome dicendo che è sua intenzione telefonare Fabrizio per tentare di riavvicinarlo al bambino, perché dice: “Sono stato con Carlos tutta la giornata di sabato e nei suoi occhi ho visto un velo di tristezza”.

Nessuna altra parola su di lui, ma, mentre Barbara D’Urso sta per salutare i suoi ospiti, un autore l’avverte che Fabrizio Corona aveva telefonato dicendo che non è colpa sua se il piccolo Carlos soffre, perché lui vorrebbe fare il padre e incontrarlo ma è la madre che non glielo permette più.

Visibilmente agitata Nina Moric ribatte solo che la telefonata di Corona è stata inopportuna, non avendolo, lei, assolutamente nominato e, inoltre, dice che lui ha detto il falso e se vuole veramente stare con suo figlio deve rimanere una questione privata.

Barbara D’Urso infastidita, per vecchie questioni tra lei e il re dei paparazzi, chiude l’intervista con una smorfia di disapprovazione.

Stefania Longo