Il New York Times accusa il Papa di aver occultato gli abusi sessuali commessi da un prete americano

Lo scandalo pedofilia che sta travolgendo la Chiesa Cattolica continua a fare vittime eccellenti. Ora è lo stesso Papa, insieme al cardinale Tarciso Bertone, ad essere al centro delle accuse lanciate dal New York Times. Il famoso quotidiano americano ha pubblicato vari documenti ecclesiastici che dimostrerebbero che i due alti prelati occultarono gli abusi di un prete americano, padre Lawrence C. Murphy, sospettato di aver violentato circa 200 bambini sordi di una scuola del Wisconsin.

Secondo la famosa testata, nel 1996  l’allora cardinale Ratzinger, a capo della Congregazione per la dottrina della fede, non rispose a due lettere sulla vicenda inviate dall’arcivescovo di Milwaukee, Rembert G. Weakland. Otto mesi dopo, il suo vice, il cardinale Bertone, ordinò che si aprisse un processo canonico segreto per allontanare Murphy. Processo che al poco tempo fu fermato dallo stesso cardinale, dopo che il presunto pedofilo gli mandò una lettera chiedendo perdono e parlando delle sue cattive condizioni di salute.

La polemica sui tantissimi casi di abusi sessuali venuti alla luce in Germania ha spinto lo stesso governo tedesco a reagire creando un’apposita commissione di esperti. La commissione,  messa a punto da Christine Bergmann – ex ministro della Famiglia dell’esecutivo di Schröder – sarà guidata dai Ministri di Giustizia, Famiglia e Istruzione  e si riunirà per la prima volta il 23 aprile.

Compito della commissione- come ha fatto sapere il ministro dell’istruzione Annette Schavan– sarà quello “occuparsi delle vittime”. Una misura che sembra necessaria se si considera che nel giro di poche settimane oltre 250 persone hanno denunciato di essere state vittime di abusi sessuali e maltrattamenti commessi da religiosi e laici.

Lo scandalo- pedofilia ha fatto scendere in picchiata la fiducia dei tedeschi nei confronti della Chiesa e del Papa, anche tra gli stessi cattolici. Solo un 24 per cento della popolazione intervistata ha confessato il suo appoggio a Benedetto XVI.