Troppi sms al giorno rovinano i polsi

Annie Levitz è una giovane studentessa di 16 anni che ha contratto la sindrome del tunnel carpale…, una patologia fino ad oggi insolita in età puberale…Eppure potrebbe diventare la nuova patologia degli adolescenti che usano in maniera esagerata il cellulare per inviare sms…

E Annie di messaggini col suo cellulare ne inviava circa 4000 al giorno, (un numero esagerato e quasi incredibile…) tanto da danneggiare in modo grave i suoi polsi…

I primi dolori  alle mani e alle dita e il senso di intorpidimento non le sono stati di avvertimento e ha continuato a smanettare col suo cellulare mentre l’irritazione e la compressione del nervo mediano, situato all’altezza dei polsi, continuava a fare i suoi danni.

I giovani polsi di Annie, messi sotto sforzo dall’eccessivamente ripetuto gesto quotidiano di usare la tastierina del cellulare sono stati danneggiati ed ora la ragazzina si ritrova in terapia cortisonica e polsi fasciati…

La mamma di Annie dichiara che impedire completamente alla figlia di inviare sms ai suoi amici “significherebbe dare un taglio netto alla vita sociale della figlia”… E Annie continua ad inviarli anche se si limita a…2000 al mese…

Inoltre la giovane studentessa ha già escogitato un rimedio per non avere ulteriori problemi: farsi regalare un iPhone che con la sua tastierina tattile non dovrebbe più stressare i suoi polsi…

Viene spontaneo chiedersi…quanto tempo impiegava Annie al giorno per questa attività di messaggistica… Di sicuro un tempo esageratamente eccessivo oltre che per i suoi polsi anche per la sua salute intellettiva.

Un fatto, questo, che non dovrebbe essere considerato solo di cronaca ma dovrebbe invitare tutti i genitori a chiedersi quanti messaggini inviano al giorno i propri figli…

Caterina Cariello