Amici 9: resoconto puntata (26-03-2010 prima parte). Pier Davide, il soldatino di piombo che ama la ballerina

Dopo la caccia al tesoro per Loredana, Maria regala a Pier Davide un ultimo romantico ricordo della sua storia con la ballerina Grazia ad Amici.

Pier Davide viene portato con una scusa nello studio che ospita l’appuntamento del sabato di Amici. Ad un tratto tutto si fa buio e si accende lo schermo di fronte al cantautore. Maria De Filippi ripercorre le tappe più significative della vita del ragazzo e l’infortunio al ginocchio che a tolto a Pier Davide il sogno di sfondare nel calcio è il pretesto per paragonarlo al famoso soldatino di piombo della fiaba di Hans Christian Andersen. E di chi si doveva innamorare il soldatino se non della ballerina del carillon?

Le immagini del video e la voce narrante di Maria raccontano dell’amore dei due, dalla difficoltà del cantautore di esprimere i suoi sentimenti se non con le parole delle sue canzoni, al biglietto che ha fatto breccia nel cuore della ballerina. Mentre partono le note della canzone Ciò che non sai, contenuta nel primo Ep di Pier Davide e dedicata a Grazia, entra in studio l’ex ballerina del programma e tra i ragazzi è un continuo di baci e abbracci. In linea con il basso profilo e la riservatezza sulla loro storia, tenuti per gran parte della loro permanenza nella scuola, i due commentano divertiti il fatto che le telecamere abbiamo beccato uno dei pochi baci che si sono scambiati senza nascondersi.

I fidanzatini ringraziano il programma che li ha fatti conoscere e innamorare. E mentre la ballerina chiede al soldatino se l’incantesimo è finalmente spezzato, il soldatino ci svela come finirà la storia…”e vissero tutti felici e contenti”.