Amici 9: resoconto puntata (26-03-2010 terza parte). Il parere della gente: pro e contro Pier Davide e Matteo


Ad oggi, se dovessimo rintracciare un favore predominante su uno o l’altro concorrente di Amici, dovremmo, nostro malgrado, relegare Pier Davide e Matteo a giocarsi il terzo e quarto posto. A favore del tenore, praticamente sempre primo in classifica, però c’è da considerare il fatto che il suo pubblico sembra essere forte ma silenzioso, forse perché di età più avanzata.

Pochi i consensi raccolti dai cantanti uomini della scuola. Caso raro, visto che generalmente si parla di ragazzi avvantaggiati al televoto rispetto al ‘sesso debole’. Per Pier Davide le uniche note a favore parlano di simpatia e spontaneità. La gente vede nell’autore di Per tutte le volte che, un ragazzo alla mano e gli da atto di essere un ottimo cantautore.

La carriera di autore è consigliata a Pier Davide anche dai suoi detrattori. In tanti hanno riconosciuto la sua bravura come scrittore, ma capacità vocali non all’altezza degli altri. I più ‘cattivi’ hanno detto che è stonato e non merita assolutamente la vittoria. E c’è anche chi lo accusa di essere banale in toto.

Al tenore Matteo, invece, vengono riconosciute gran voce e talento. Si apprezza inoltre il fatto che andrebbe premiata la ventata di novità data dall’introduzione della lirica nel programma. Allo stesso modo contro la vittoria del modenese, si pone chi non esprime un giudizio negativo sull’artista ma non ama la musica lirica. Mentre tra i detrattori di Matteo ‘persona’ c’è chi lo giudica antipatico, poco sincero e chi non ha apprezzato il suo esporsi di rado.