Berlusconi a 360° in vista delle regionali

Berlusconi rilascia interviste e parla a 360 gradi in vista delle elezioni regionali di Domenica e Lunedì. Il premier ha dichiarato a Sky Tg24 che anche se la maggioranza perderà nel paese non cambierà nulla. Il cavaliere non teme il sorpasso della Lega, considerato “un’ipotesi che non esiste, perché nei sondaggi che noi abbiamo e che conosciamo questo sorpasso non c’è”. Per quanto riguarda la vicenda delle liste, Berlusconi difende il proprio partito: “È stata fatta una grande ingiustizia nei nostri confronti. Nessun caos liste, c’è stata solo la violazione della legge da parte di certi giudici. Si tratta di magistrati chiaramente di sinistra. C’è stata violenza nei confronti nostri delegati, violazione della legge da parte di alcuni magistrati e una ingiustizia nei nostri confronti. È allucinante che la sinistra abbia dimostrato totalmente la sua antidemocraticità battendosi affinchè noi restassimo fuori dalle liste. In Italia c’è una malattia molto grave della nostra democrazia: una corrente della magistratura in certi casi assume una sovranità che dovrebbe essere del popolo e del Parlamento”. “Quando una legge non fa comodo a Magistratura democratica e ai suoi – ha aggiunto – viene sollevato un conflitto davanti alla Corte Costituzionale che è fatta di undici giudici di area del centrosinistra perché nominati da presidenti della Repubblica mano a mano nel tempo nominati dall’area del centrosinistra e la fa abrogare”.

Il premier ha parlato anche dell’astensionismo sostenendo che non lo teme e successivamente ha invitato gli elettori a non “sprecare” il voto per l’Udc, il partito di Casini : “Non sprecate il vostro voto con l’Udc, che non avrà alcun posto in nessun consiglio regionale. Un voto all’Udc sarebbe un favore alla sinistra. Casini ha avuto un comportamento schizofrenico e si è alleato ora con la destra e ora con la sinistra a seconda delle convenienze locali”.

Stefano Bernardi