Milan shock: Leonardo va via?

Clamoroso a Milanello. Leonardo potrebbe rescindere il contratto che lo lega al Milan fino al 2011 e andarsene. Il perchè? La domanda che lo stesso allenatore si sta ponendo in questo momento è: “perchè rimanere?”. Le stoccate di Berlusconi, il budget mercato che si profila ancora in passivo, pochi investimenti, la rinuncia a Dzeko, scarse garanzie. In più, dal Brasile ci sono molte sirene per l’attuale tecnico rossonero. Potrebbe affiancare Dunga o succedergli dopo il mondiale. Si vocifera addirittura che Leonardo potrebbe essere il “supermanager” dei verdeoro per il Mondiale casalingo del 2014. Con tutti questi fattori in gioco, non sarebbe strano vedere Leonardo abbandonare via Turati una volta finito il campionato.

A veder così la situazione, non gli si potrebbe dare torto al brasiliano in caso di addio. Il Milan sembra aver rinunciato a prendere l’inseguitissimo Dzeko, a causa del ristretto budget. Anche per questa estate si profila un bilancio in passivo. Questo vuol dire, poche trattative e affari piccoli e mirati. Arriveranno Yepes e Astori praticamente a costo zero e si punterà su Abate e Antonini. Sicuramente sono tutti ottimi giocatori, ma per una squadra abituata a lottare sempre fino all’ultimo in tutti i fronti, è evidente un gap tecnico con le altre grandi d’Europa. Inoltre nessuna garanzia lavorativa è stata data all’attuale tecnico e se dovesse davvero arrivare la chiamata dalla Seleçao, sarebbe un occasione da prendere al volo.

A tutto questo sommiamo le stoccate del Presidente Berlusconi che spesso mettono in ombra il tecnico e le sue scelte, insomma non il massimo della vità.  La dirigenza milanista si sta già preparando ad un eventuale addio e pare che il duo Tassotti-Galli possa essere una soluzione. Insomma, il Milan sembra ormai un’azienda che assume a titolo ristretto e che riduce gli obbiettivi e le misure. Ma qualche tifoso potrebbe dire:”e i 70 milioni di Kakà dove sono finiti?”.

Giuseppe Greco