Palermo, Zamparini:”per sempre a Palermo, investirò nella Champions”

E’ una dichiarazioni d’amore quella che giunge dal Presidente Maurizio Zamparini verso la sua città e i suoi tifosi. Già, perchè Palermo è entrata nel suo cuore ormai e anche la gente lo considera “palermitano d’adozione”. Sfruttando il momento d’oro dei rosanero, il patron ne ha approfittato sia per parlare della sua squadra, sia in prospettiva calciomercato, sia per elogiare i tifosi, invitandoli a sostenere sempre più la scalata al quarto posto. Le dichiarazioni sono state pubblicate sull’odierna Gazzetta dello sport.

Innanzitutto, Zamparini ha voluto sottolineare il modo in cui si è legato profondamente alla maglia rosa:”Tra l’Italia e il resto del mondo, abbiamo milioni di tifosi. Capisco gli emigranti e so quanto ci si può attaccare ad una maglia. Non lascerò mai Palermo, mi sento palermitano a tutti gli effetti. Cerco di fare il possibile per smentire l’immagine che hanno di noi all’estero, io e mia moglie possiamo tranquillamente passeggiare in città la sera tardi, ma purtroppo i luoghi comuni ci vanno contro.”  L’estate scorsa arrivarono proposte di acquisto da parte della Roma, ma “Zampa” ha ormai messo radici in Sicilia e adesso, vuole fare il salto di qualità in Europa con il suo Palermo. Sembrano finiti i tempi in cui i vari Luca Toni, Amauri e Grosso, facevano l’exploit per poi essere venduti alle grandi squadre. La dirigenza rosa con il Presidente in testa faranno di tutto per trattenere i gioiellini siciliani.

Cavani e Pastore sono le priorità, ma anche a Kjaer è stato raddoppiato lo stipendio e tutti sperano che rimanga. L’immagine che si vuole dare ai grandi club, è che se un giocatore importante deve lasciare Palermo, in cassa devono entrare contanti e non pochi di certo. Anche questo significa investire perchè il gruppo è buono e se la qualificazione in Champions verrà centrata, si aspettano nuovi rinforzi. “Prenderemo altri due difensori e altrettanti centrocampisti, in sudamerica osserviamo ragazzi fortissimi come Hernandez. E’ più forte di Zarate. Cercheremo di aprire un ciclo con Rossi ala guida.” Queste le parole di Zamparini. I tifosi possono cominciare a sognare, ma prima bisogna conquistare la quarta piazza per entrare nella storia.

Giuseppe Greco