Roma, palazzo in fiamme: un morto

Un corto circuito di una macchina elettrica per il caffè avrebbe provocato l’incendio di una palazzina romana.

Il triste evento risale alle 11 di stamattina e ha coinvolto un appartamento in via Gela 51.

Le fiamme sono divampate al settimo piano e hanno determinato la morte di Edoardo Arbib, uomo di 78 anni. La sorella della vittima, invece, ha riportato ustioni di primo e secondo grado alle braccia e alle gambe e una intossicazione da fumo.

I residenti dello stabile, in attesa del vigili del fuoco, si sono rifugiati sul tetto e suoi balconi.

Simona Leo