Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Spagna, scontro tra due treni: un morto

Spagna, scontro tra due treni: un morto

La desolante immagine della collissione tra due treni merci, nelle vicinanze di Madrid

Nella notte tra giovedì e venerdì si è verificata una forte collisione tra due treni merci, le cui cause sono tuttora da accertare. Il macchinista di uno dei treni è deceduto sul colpo a causa delle gravi ferite riportate. La tragedia è avvenuta a Avila, una città spagnola situata a nord della capitale Madrid.

Ecco una ricostruzione di cosa è successo. Un convoglio era fermo alla stazione di Arevalo, in attesa di un nuovo carico. L’altro treno, che è sopraggiunto a grande velocità, lo ha colpito e proprio il conducente di questo secondo locomotore è morto nell’impatto. L’uomo era originario di Leon, ma la sua identità non è stata rivelata.

Quando i soccorsi sono giunti sul posto, hanno assistito a una scena di completa devastazione. La locomotiva del secondo convoglio sovrastava il primo e giaceva in diagonale, in una posizione incredibilmente quasi verticale. I vigili del fuoco hanno impiegato tutta la notte per estrarre il corpo dell’uomo, stritolato com’era dalle lamiere, utilizzando alcune gru per muovere i treni. I due treni percorrevano la stessa tratta, fortunatamente senza trasportare merci pericolose, ed è inspiegabile la ragione della collisione.

L’incidente ha bloccato alcune arterie ferroviarie di collegamento tra varie città, portando alla sospensione del traffico sulla linea Madrid-Galizia, Madrid-Parigi e Madrid-Valladolid-Leon, molti di quali sono stati dotati di servizi sostitutivi tramite autobus.

L’Adif, la società che si occupa della gestione dei treni, ha fatto sapere, tramite un comunicato stampa, che è stata immediatamente aperta un’inchiesta per accertare le cause.

Nel 2006 un altro incidente tra due treni si era verificato ad appena 200 km dal luogo attuale, sempre a nord della città di Madrid. In quel caso, erano morte otto persone. Fortunatamente, questa volta lo scontro si è verificato tra treni merci e quindi il numero di persone potenzialmente coinvolte è stato minore. Tuttavia, non bisogna sottostimare il valore della tragedia: è morta una persona e questo dovrebbe bastare per migliorare ancora la sicurezza sulla totale rete ferroviaria.

Emanuele Ballacci