Sull’Isola dei Famosi Mastrostefano si mette troppo in mostra e la Senicar lo rimprovera

Forse Federico Mastrostefano ci sta già ripensando, e dopo una nuova melodrammatica sceneggiata in diretta chiederà a Pamela Compagnucci di perdonare lui e le sue decisioni mosse dall’impulsività del carattere. Sull’Isola dei Famosi sembra ormai infatti che il gioco non sia valso la candela, e che se Mastrostefano si è lasciato con la compagna conosciuta a Uomini e Donne per corrrere dietro al sedere perfetto della Senicar questa non si stia dimostrando poi così propensa ed arrendevole per accettarlo tra le sue braccia. O almeno non le piace l’idea di doverlo condividere con altre naufraghe per poi magari vedersi buttar via come l’ex fidanzata.

Scomparsa la minaccia della Galanti con l’eliminazione di mercoledì sera, Mastrostefano sembra adesso essersi dedicato a due Non Famose per compensare la recente mancanza: già qualche giorno fa i massaggi di Aura Rolenzetti erano già stati apprezzati dall’ex tronista e sottolineati ironicamente dalla Ventura che aveva definisto Mastrostefano “il nuovo prototipo del maschio italico, vola di fiore in fiore”; e adesso sembra che questi rivolga delle attenzioni sospette anche nei confronti della silenziosa biondina Silvia Zanchi.
Nina Senicar l’ha dunque accusato di fare il playboy, e Federico con scorrettezza linguistica italiana e inglese l’ha accusata di fare altrettanto. Questo perchè la reazione della Senicar si era manifestata per difendere Dario Nanni dall’idea di Mastrostefano di “nominarlo più spesso”, quando il Non Famoso aveva poco prima dichiarato alla showgirl di provare qualcosa per lei.

Certo, gli ormoni di Mastrostefano sentono di certo una necessità maggiore di dimostrasi attivi dato il recente approdo sull’Isola del playboy made in Italy più famoso d’America, Federico Nesci: sembra però impossibile definire quali conseguenze ne deriveranno. Le scommesse sono aperte, e una base per intuire come andranno a finire le cose c’è già: sembra che finalmente tra Famosi e Non Famosi sia nato un rapporto. O forse più di uno…

Rossella Mazzanti