Tesoro: bot semestre tornano a scendere

Brutte notizie per i risparmiatori italiani in possesso dei BoT. Il Buono Ordinario del Tesoro (BOT) è un titolo zero coupon, ovvero un titolo senza cedola, di durata inferiore o uguale ai 12 mesi, emesso dal nostro governo allo scopo di finanziarne il debito pubblico.

Oggi il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha pubblicato i risultati relativi alla prima tranche dell’asta sul Bot a 6 mesi con scadenza 30 settembre 2010.  L’offerta ha superato i 13,495 miliardi di euro contro i 9 miliardi assegnati dal Tesoro.  Il rendimento lordo composto è pari allo 0,568% e il rendimento medio ponderato allo 0,567%. Il prezzo medio ponderato è risultato pari a 99,713. La data di regolamento è prevista per il prossimo 31 marzo 2010.

Tornano a scendere i rendimenti dei BoT semestrali dopo che nell’ultima asta di fine febbraio avevano segnato un leggero rialzo. Il rendimento lordo semplice dei BOT a 183 gg. ha registrato infatti una variazione negativa di 0,079 punti rispetto alla precedente aggiudicazione.

Il Tesoro, ha anche specificato che il 31 marzo vengono a scadere Bot per 10,2 mld. Nello stesso giorno, verrà emessa la quinta tranche di Certificati del Tesoro Zero Coupon con scadenza il 29 febbraio 2012 per 3 miliardi. E sempre a fine mese, precisamente il 30 marzo, e’ stata inoltre decisa l’emissione della terza tranche di Cct (scadenza 1 marzo 2017) e la prima e settima tranche di Btp.

La Banca d’Italia ha reso noto che nell’asta odierna i Certificati del Tesoro Zero Coupon con scadenza a due anni sono stati assegnati con un rendimento annuo lordo dell’1,267%, nuovi minimo storico, rispetto al collocamento precedente quando si era fermato all’1,445%.
A fronte di una disponibilità di 3 miliardi di euro, sono pervenute richieste di sottoscrizione per quasi 4,69 miliardi di euro.

Insomma i nostri Titoli dello Stato non se la passano affatto bene e viene da pensare a quale soluzione adotteranno  per finanziare il “nostro” debito pubblico senza mettere mano ai nostri portafogli.

D.d.A