Weekend al cinema : vampiri & Co.

Ritornano i vampiri in questo ultimo week end di marzo.

 Da Daybreakers, con Ethan Hawke e Willem Dafoe, che è ambientato in un prossimo futuro in cui la razza umana è quasi scomparsa, un gruppo di vampiri cerca di trovare un rimedio per scongiurarne la definitiva estinzione.

I vampiri, trasportati nel futuro, precisamente il 2019, e liberatisi da ogni stereotipo gotico tipico delle storie sui non morti, sono totalmente umanizzati: lavorano, prendono i mezzi , aspettano in fila da Starbucks per mangiare, ovviamente non caffè ed hamburger, ma dosi di sangue .

La storia si svolge di notte e ovviamente al buio, e, nonostante la similiarità dei vampiri di Daybreakers agli uomini, non stupisce che la loro immagine non si rifletta nello specchietto di una lussuosa automobile . Il protagonista del film è Edward Dalton, un vampiro ematologo che sta lavorando per creare un prototipo del sangue umano, per impedire così l’estinzione della specie umana ed offrire ai vampiri un’alternativa di vita. Interpretato da Ethan Hawke, il qualesi rifiuta di nutrirsi di sangue umano farà sua la salvaguardia degli umani, capeggiati da Elvis ( Willem Dafoe ), carismatico vampiro riappropriatosi della propria “umanità” .  Ed si troverà così in mezzo a una lotta che deciderà le sorti del genere umano, mettendosi contro la sua stessa razza.

Per adattare  l’atmosfera al film, i due registi si sono fatti aiutare da George Liddle che ha curato sia la scenografia che i costumi: il mondo dei vampiri è caratterizzato da una pallette di colori monocromatica, prevalgono i toni freddi del grigio, bianco e nero, il tutto reso ancor meglio dalla scelta estetica e tecnica di girare il film in digitale.
Inoltre Steve Boyle (addetto agli effetti speciali e make-up) ha avuto l’arduo compito di dare forma all’esercito di vampiri, concentrandosi sul loro aspetto umano, rappresentandoli come esseri in preda alla disperazione, quasi drogati in crisi d’asteninenza che si nutrono del loro stesso sangue.

Sia il cast artistico che quello tecnico contribuisce così quindi a rendere Daybreakers un esemplare unico nel suo genere, un nuovo modo di fare film sui vampiri.

E poi in uscita Remeber me con Robert Pattinson. Uscito momentaneamente dai panni del vampiro Edward, Pattinson interpreta Tyler, un giovane tormentato che si innamora di una fanciulla altrettanto problematica. Sconvolti entrambi da delle perdite in famiglia, i due dovranno affrontare insieme i mostri del passato.Negli Usa uscito da due settimane , il film di Allen Coulter non ha entusiasmato molto, pur essendosi guadagnato posizioni alte al botteghino, merito sicuramente del bel Robert.

Poi c’è La première étoile di Lucien Jean-Baptiste. Ambientato nelle nevi racconta di come un poco responsabile padre di famiglia tenta di recuperare il rapporto con moglie e tre figli promettendo una settimana bianca che di fatto non può permettersi.

Sempre a proposito di famiglis il film di Gabriele Salvatores: Happy family, con Margherita Buy, Fabio De Luigi, Fabrizio Bentivoglio, Carla Signoris e Diego Abatantuono racconta di due sedicenni decisi a sposarsi, con inevitabili conseguenze su tutti i congiunti.

Poi c’è la  coppia di papà alle prese con gemelli in Daddy sitters, con John Travolta e Robin Williams, amici e soci in affari che si ritrovano a dover gestire la convivenza con i figli di uno dei due, senza troppo successo. Nel cast anche Kelly Preston, moglie di Travolta.

Infine per i più piccoli e gli amanti dell’animazione c’è Dragon trainer, che rifacendosi a  Avatar porta avanti un messaggio ecologico.

Insomma ricca è la scelta , non resta che mettersi in fila ai botteghini.

Francesca Ceccarelli