Abbado torna a sorprendere!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:00

Claudio Abbado torna a capo dell’orchestra Mozart di Roma.

E’ avvenuto ieri sera, al Parco della Musica, quando il grandissimo maestro Abbado è stato invitato come ospite all’Accademia di San Cecilia. Dopo il caloroso nonché affettuosissimo saluto e incoraggiamento tramite molti applausi da parte del pubblico e di un sorridente personaggio del calibro del Presidente Napolitano, il concerto ha preso quindi il via, tra un atmosfera non poco coinvolgente e appassionante.

Lo spettacolo – già completamente sold out -, che sarà ripetuto sia domani, domenica 28 marzo 2010, che lunedì sera, è organizzato in base a tre titoli importanti: il primo di Mendelssohn, ovvero la “Quarta sinfonia” definita “Italiana”; le altre due di Mozart – “Concerto per violino K 216” e la sua solita ma bellissima “Jupiter”.

Entusiasta il pubblico e soprattutto lo stesso Claudio Abbado, che oltre al suo ritorno, ha provato ha stupire la televisione, vedendosi suonare una mini-serenata di “Jingle Bells” al flauto dolce da Luciana Littizzetto alla trasmissione “Che tempo che fa”.

Questo e anche molto altro nella fresca puntata delle ore 20:10, ovviamente su Rai Tre.

Dopo il recente ma prezioso successo di ascolti del programma, in ascesa grazie anche alle presenze ormai fisse di persone di spettacolo come musicisti sopra le righe (Baremboim, Lissner, Pollini, Emma Dante), si prospetta una serata interessante con il tenore invitato in studio, José Carreras.

Ma tornando invece al nostro Abbado: colpisce soprattutto il finale divertente della puntata in cui la Littizzetto minaccia il gran maestro, ottenendo in cambio però un invito speciale nella direzione d’Orchestra Mozart.

“La mia vita meravigliosa grazie alla musica”. Così si esprime, sorridente Claudio Abbado, riferendosi al similmente omonimo film di Vanzina (“La vita è una cosa meravigliosa”) sotto Medusa, in uscita nelle sale nel periodo di Pasqua.

“Far musica, ti mette in contatto col meglio della gente e dei posti”.

Felice, con gli occhi quasi che brillano nel descrivere questo sentimento.

Questo è Claudio Abbado oggi, un maestro che nessuno mai potrà dimenticare.

Valentina Princic

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!