Catania, ingresso gratuito per Burri e Fontana al Palazzo Valle

 

Sarà possibile, per la giornata di oggi, accedere gratuitamente a Catania alla mostra d’arte “Burri e Fontana. Materia e Spazio” che è ospitata a Palazzo Valle; a decidere per questa interessante iniziativa è stata la Fondazione Puglisi Cosentino in occasione del seminario concernente il tema “Catania città educativa” organizzato sempre per oggi all’interno del Cortile Platamone degli Stati Generali di Catania del quale Alfio Puglisi Cosentino, presidente della Fondazione, è uno dei membri del comitato di presidenza.

La mostra “Burri e Fontana. Materia e Spazio” ha la peculiarità di proporre in un vero e proprio confronto-scontro le opere dei due maestri, opere scelte in maniera accurata al fine di dare testimonianza e documentare un periodo temporale che vede entrambi occupati nel sottolineare due poetiche distinte: da una parte abbiamo infatti, per Burri, il primato accordato alla materia e dall’altra c’è invece Fontana e la sua concezione spaziale: la mostra quindi porta alla messa in evidenza dei nuclei più significativi della loro creazione.

Burri rappresenta e mette in primo piano la materia in lavori come la serie dei “Catrami” o anche “I sacchi“, le “Plastiche“, le “Combustioni“, i “Ferri“, i “Collotex“, i “Cretti” ed in particolare il “Cretto di Gibellina” che proprio nell’ambiente della Sicilia trova la sua dimensione a scala paesaggistica. Fontana al contrario tende a dare predominanza e rilevanza particolare all’elemento dello spazio, e questo si nota con evidenza nei suoi “Concetti Spaziali“, come le sculture del ’47 o anche i “Buchi” i “Tagli” e le “Attese” create tra gli anni ’49 e ’58 o ad esempio “Gli Ambienti“, le “Nature“, i “Quanta“, i “Teatrini” o altre creazioni al neon o di metallo che terminano la sua vicenda artistica.

La mostra comprende circa 100 opere selezionate e scelte da Bruno Corà e verrà allestita negli eleganti ambienti e saloni di Palazzo Valle, vero e proprio capolavoro del barocco catanese; tramite l’allestimento sarà possibile l’osservazione contestuale delle opere , mentre un’apposita sezione della mostra sarà adibita alle grafiche e ai disegni dei due artisti, permettendo così un approfondimento delle fasi preliminari e di studio della loro opera.

Rossella Lalli