Claps: “non c’era sangue su abiti Restivo”

Mario Marinelli, avvocato di Danilo Restivo, l’unico indagato per la morte di Elisa Claps, ai giornalisti dichiara:

Sugli abiti indossati da Danilo Restivo il 12 settembre 1993 – ha dichiarato il legale – non c’era sangue: era un’altra cosa. Chi dice che fosse sangue, dice una grandissima falsità. Restivo e’ sereno e tranquillo e conferma di essere innocente e di non sapere più nulla di Elisa Claps da quando l’aveva vista uscire dalla chiesa quella mattina del 12 settembre 1993”.

Dopo di che raggiunge la scientifica, i magistrati di Salerno e il medico legale nel sottotetto della Chiesa della Trinità per nuovi rilievi.

Simona Leo