Film in televisione: “Jenifer-istinto assassino”

Master of horror” è una serie televisiva, trasmessa per la prima volta negli Stati Uniti, che racchiude film di genere di diversi autori. Anche il nostro Dario Argento si è cimentato, come al solito magistralmente, in questa saga, firmando il quarto episodio della serie: “Jenifer-istinto omicida“. La pellicola, interpretata da Steven Weber e Carrie Anne Fleming, andrà in onda questa notte alle 04:05. Stendo un velo pietoso sul fatto che tra la notte fonda e il cambio d’ora, quasi nessuno riuscirà a guardarlo; in ogni caso il film sarà trasmesso da RaiUno.

Un poliziotto salva da una morte per decapitazione una ragazza di nome Jenifer. La giovane ha un viso mostruoso, coperto, in parte, dai lunghi capelli biondi, ma un corpo da favola. Il poliziotto, attratto morbosamente da lei, lascia la sua famiglia e si trasferisce in una casa nel bosco con lei. Ma Jenifer è un’assassina che si ciba delle interiora delle sue vittime…

La pellicola è una spirale di citazioni. Da “Antropophagus” di Joe D’Amato a “The elephant man” di David Lynch, fino al grande “cinema cannibale” di Lenzi e Diodato, sembra non mancare nessuno all’appello. Tramite una fotografia vagamente richiamante i fumetti horror degli anni ’70, Argento realizza un film della durata di un’ora circa che propone un insolito freak attraente e perverso. In parte erotico, in parte snervante a causa dell’attesa generata, il film mette sulla scena una spirale avvolgente di tensione e paura. Unico neo un finale prevedibile.

L’immagine di una donna affascinante ma dal volto turpe, coperto da un fascio di capelli lunghi che nascondono in parte il viso è antesignana di quella che è stata, molto tempo dopo, un’icona del cinema horror mondiale, Samara Morgan, la perfida ragazzina protagonista del terrificante “The ring“. Che l’idea sia stata ripresa dal nostro, italianissimo, Argento? E’ solo un’ipotesi…

Valentina Carapella