Formula 1 – GP Australia, qualifiche: Red Bull in prima fila, Alonso terzo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:35

Saranno le due Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber a partire in prima fila domani nel Gran Premio d’Australia (ore 8.00 italiane). I due piloti, separati tra loro da poco più di un decimo, hanno precedono Alonso, piazzatosi terzo a soli 76 millesimi dall’australiano. Più distanti gli altri piloti: il campione del mondo Button, quarto, è a più di mezzo secondo, seguito in quinta posizione dall’altro ferrarista Massa. Schumacher si è piazzato settimo, mentre Hamilton, che ieri aveva dominato le prove libere, dovrà partire addirittura dall’undicesima posizine. Sarà una gara dura per i due italiani: Liuzzi partirà tredicesimo e Trulli addirittura ventesimo.

I commenti: Vettel – Seconda pole consecutiva per Sebastian Vettel, che ha preceduto l’idolo di casa Webber: “Mark aveva fatto la pole a casa mia in Germania io l’ho fatta qui da lui, è una sorta di rivincita. Ma di certo è un buon risultato per l’intera scuderia. Sapevamo di aver fatto un bel passo avanti in qualifica, nell’ultima frazione l’unico dubbio era se e quando sarebbe iniziato a piovere per cui sono andato al limite un po’ dappertutto e in particolare ho sbagliato un po’ nell’ultima curva, ma è stato comunque un buon giro. Le prestazioni di questi giorni mi danno ovviamente fiducia per la gara anche se non dimentico che qui può capitare di tutto, che spesso entrano in scena le Safety Car. In Bahrain, io e Mark non abbiamo ottenuto un risultati pari al valore della macchina, speriamo che qui vada bene“.

Webber – Avrebbe voluto ottenere la pole davanti ai propri tifosi, ma Mark Webber si è dovuto accontentare del secondo posto: “No, non posso essere contento, ma comunque il secondo posto è buono soprattutto considerato dove ero partito due settimana fe in Bahrain, sono vicino e ce la giocheremo in gara“.

Alonso – La previsione di Fernando Alonso era esatta: la Red Bull è, in questo momento, la macchina da battere: “Sapevamo che sarebbe stata dura battere le Red Bull qui e che dovevamo cercare di tirare fuori il massimo potenziale da parte della nostra Ferrari. Credo che il terzo posto sia il massimo che potevamo ottenere. Vediamo cosa può capitare domani. Sarà una gara lunga, probabilmente caratterizzata dalla presenza di Safety Car, probabilmente dura anche dal punto di vista della meccanica e delle condizioni meteo. La speranza è di lottare con le Red Bull ma anche un podio potrebbe andare bene per raccogliere punti importanti per la classifica“.

GRIGLIA DI PARTENZA:
1. Sebastian Vettel (Ger/Red Bull-Renault) 1’23”919;
2. Mark Webber (Aus/Red Bull-Renault) 1’24”035;
3. Fernando Alonso (Esp/Ferrari) 1’24”111;
4. Jenson Button (Gbr/McLaren-Mercedes) 1’24”675;
5. Felipe Massa (Bra/Ferrari) 1’24”837;
6. Nico Rosberg (Ger/Mercedes) 1’24”884;
7. Michael Schumacher (Ger/Mercedes) 1’24”927;
8. Rubens Barrichello (Bra/Williams-Cosworth) 1’25”217;
9. Robert Kubica (Pol/Renault) 1’25”372;
10. Adrian Sutil (Ger/Force India-Mercedes) 1’26”036;
11. Lewis Hamilton (Gbr/McLaren-Mercedes);
12. Sébastien Buemi (Sui/Toro Rosso-Ferrari);
13. Vitantonio Liuzzi (Ita/Force India-Mercedes);
14. Pedro de la Rosa (Esp/Sauber-Ferrari);
15. Nico Hülkenberg (Ger/Williams-Cosworth);
16. Kamui Kobayashi (Jpn/Sauber-Ferrari);
17. Jaime Alguersuari (Esp/Toro Rosso-Ferrari);
18. Vitaly Petrov (Rus/Renault);
19. Heikki Kovalainen (Fin/Lotus-Cosworth);
20. Jarno Trulli (Ita/Lotus-Cosworth);
21. Timo Glock (Ger/Virgin-Cosworth);
22. Lucas Di Grassi (Bra/Virgin-Cosworth);
23. Bruno Senna (Bra/Hispania-Cosworth);
24. Karun Chandhok (Ind/Hispania-Cosworth).

Pier Francesco Caracciolo