Il misticismo dei Baustelle al primo posto su iTunes

E’ uscito soltanto ieri, venerdì 26 marzo, ma si trova già primo nella classifica dei dischi più venduti su Itunes. Stiamo parlando de “I mistici dell’occidente”, l’ultimo attesissimo album dei Baustelle, a distanza di due anni dal poeticissimo e un po’ meno ottimista Amen.

Scritto in pochi mesi, è il primo disco per il quale il gruppo di Montepulciano ha goduto della collaborazione del produttore Pat McCarthy (REM, U2 e Madonna), e il cantante Francesco Bianconi ha partecipato attivamente alla produzione. “Lavorare con un orecchio che non fosse italiano era uno sfizio che volevamo toglierci. E poi sentivamo anche la necessità di cambiare.Volevamo fare una cosa più diretta e con meno fronzoli”.

Il primo singolo, Gli spietati, è già apprezzatissimo e da lunedì scorso è ormai in circolazione anche il videoclip,  ispirato alla New York anni sessanta di Andy Warhol. “Parla della possibilità di vivere felici distaccandosi dalle passioni. Ma alla fine vincono ancora i sensi”, racconta Bianconi.

Nel videoclip ci sono rimandi alle opere dell’artista della Pop Art (il logo Baustelle al posto di quelli della zuppa Campbell’s e delle pagliette Brillo) e la partecipazione di alcune attrici: Carolina Crescentini, Valentina Lodovini, Diane Fleri e Vinicio Marchioni.

In questo nuovo disco, i Baustelle tornano a parlare della perdita e della possibilità di recupero del sacro, ma in maniera più provocatoria. “Cerchiamo di raccontare in musica il punto di vista di chi guarda il mondo occidentale sapendo che questa non è l’unica realtà possibile e non nascondendosi che il nostro sistema di valori è sotto molti punti di vista in crisi. Per il mistico tutto ciò che ci circonda è ingannevole, perché flitrato dai sensi, dunque non esistono verità immutabili e tutto può essere messo in discussione. Magari spogliandosi di oggetti di dubbia utilità e di un finto benessere che rischia di farci sprofondare nel torpore più totale”.

Il gruppo girerà per le Fnac di mezza Italia per la promozione del disco, oggi a Torino, poi Genova, Roma (28), Napoli (29), Verona (30).

Claudia Fiume