Le pagelle di Roma-Inter: Pizarro migliore in campo, molto bene Toni e Sneijder


Grande prova del cileno, che continua a dimostrarsi in stato di grazia. Luca Toni uomo partita e uomo squadra. Per l’Inter male i difensori, Sneijder è il migliore tra i nerazzurri.

ROMA

Julio Sergio 6,5 – Attento in tutte le occasioni in cui è chiamato in causa

Cassetti 6,5 – Una buona prestazione difensiva, con poche sbavature, nel primo tempo prova pure a spingere

Burdisso 6,5 – Un giocatore ormai completamente rigenerato, chiude bene ed entra pure nell’azione del gol di De Rossi

Juan 6,5 – Stasera aveva brutti clienti da affrontare, ma ancora una volta se la cava egregiamente

Riise 7 – Riesce a limitare Maicon e a spingersi in avanti e provare più volte il tiro

De Rossi 7 – Grande grinta in mezzo al campo, lotta caparbiemente su ogni pallone oltre al merito del primo gol. Poi si fa male (dal 75′ Brighi 6: qualche buon inserimento nel finale con l’Inter sbilanciata in avanti)

Pizarro 7,5 – Che partita la sua. Recupera un’infinità di palloni anche nella sua area, detta i tempi, lancia. Anche il cileno è un giocatore ritrovato, attualmente il miglior regista della Serie A. Migliore in campo

Perrotta 6 – Lotta e sgomita anche lui, ma è un po’ troppo nervoso

Menez 6 – Buon primo tempo il suo, poi quando la squadra va in affanno ad inizio ripresa il francese scompare (dal 64′ Taddei 6,5 Dà il suo contributo come l’assist involontario a Toni per un gol che può pesare tantissimo)

Vucinic 7 – Svaria molto, crea non pochi grattacapi alla retroguardia interista soprattutto nel primo tempo. Un po’ in ombra nella ripresa (dal 85′ Totti s.v.)

Toni 7,5 – Un vero uomo squadra, di testa le prende tutte, fa salire i suoi e poi… c’è quel gol che manda in visibilio l’Olimpico

INTER

Julio Cesar 5 – L’ingenuità sul primo gol è inaccettabile per un portiere come lui. Si rifà dopo, ma la frittata ormai era fatta.

Maicon 5 – Spinge pochissimo, Riise lo tiene molto sulle sue e lo fa soffrire. Anche una leggerezza nel finale che poteva costare il 3-1.

Lucio 5 – Tante sgroppate palla al piede, nel suo “territorio” invece soffre molto Toni, di cui si dimentica in occasione della rete decisiva

Samuel 5 – Menez e Vucinic gli fanno girare la testa, sul primo gol si fa sorprendere da De Rossi

Zanetti 5,5 – Soffre molto anche lui soprattutto nel primo tempo. In 90 minuti nessuna accelerazione degna del suo nome

Stankovic 5,5 – Ha davanti De Rossi che lo mette spesso in difficoltà. Riesce a provare la conclusione in un paio di occasioni. Poco brillante (dal 58′ Pandev 5,5 – Dà un gran pallone a Milito che però non lo sfrutta, per il resto si vede poco)

Cambiasso 6 – Anche l’argentino soffre il centrocampo romanista, ma è comunque efficace in recuperi e disimpegni (dal 76′ Chivu 5 – Mou lo manda in campo per avere più spinta sulla sinistra, ma non si propone mai in avanti e rischia pure di farsi espellere)

Thiago Motta 6 – Fa il suo “compitino” nel primo tempo, poi cala un po’ nella ripresa(dal 76′ Quaresma 5 – Impalpabile, come nella maggior parte delle volte in cui viene gettato nella mischia)

Sneijder 7 – Il migliore dei suoi: lotta su tutti i palloni, corre, serve i compagni, va al tiro, il gol di Milito anche se in off-side per metà è suo. Infaticabile

Eto’o 5,5 – Cerca più il dialogo con Milito, corre, si sacrifica, ma uno come lui deve incidere di più sotto porta

Milito 6,5 – Un gol (in fuorigioco), due pali, tanto sacrificio, ma anche un errore in aggancio quando era solo davanti a Julio Sergio