Rai: Masi vuole convocare Cda su Santoro. Lo stop di Garimberti

Una lettera vergata dal direttore generale della Rai, Mauro Masi, per sottolineare la necessità di discutere sul “caso Santoro”. E’ questa l’ultima novità del polverone generato dalla messa in onda (e in Rete) della trasmissione “Raiperunanotte“, l’esperimento promosso da Michele Santoro e dalla squadra di Annozero per “disobbedire” al silenzio imposto dalla Rai in periodo di campagna elettorale. 

La decisione, che il direttore generale della Rai considera ormai irrimandabile, ha invece incontrato il parziale stop del presidente Paolo Garimberti che si è riservato di valutare la necessità e l’urgenza di porre una tale questione all’attenzione del Cda convocato per mercoledì prossimo. In attesa di comprendere se il “caso Santoro” verrà specificatamente affrontato o meno, alcuni consiglieri di viale Mazzini hanno già anticipato le loro posizioni sullo spinoso argomento.

Santoro è un signore dipendente Rai – ha detto Antonio Verro, membro del Consiglio in quota Pdl – che è tenuto a rispettare obblighi contrattuali. Se ci saranno violazioni proporrò al Cda di sanzionarlo“. Diversa la valutazione del consigliere designato dal Pd, Giorgio Van Straten: “Michele Santoro e la sua squadra – ha detto – sono da più di vent’anni non un problema, ma una risorsa della Rai e ancor più i suoi spettatori. La Rai deve tornare senza indugio a offrire un’immagine plurale di questo Paese”.

Intanto continuano le polemiche incrociate sui numeri, con la Rai propensa a minimizzare la portata del successo mediatico della serata- evento trasmessa giovedì scorso e con gli organizzatori che rivendicano, invece, cifre da inaspettato sucesso. Secondo i dati trasmessi ieri da Santoro, nel corso di una conferenza stampa, la trasmissione avrebbe ottenuto oltre il 13% di share, senza considerare che al pubblico televisivo vanno aggiunte le centinaia di migliaia di spettatori sul Web per un totale di oltre 3 milioni di persone che hanno scelto di seguire la “disobbedienza” del giornalista salernitano.

Secondo la Rai invece la serata al Paladozza di Bologna sarebbe stata seguita solo da 450 mila telespettatori, pari al 2,03% di share su Sky e da 540 mila su Current Tv, pari al 2,4% di share. Su Rainews24, che ha invece trasmesso l’evento in differita in seconda serata, a vederlo sarebbero stati 200.450, pari all’1,6% di share. Nessuna stima è stata invece trasmessa da viale Mazzini circa la portata del pubblico che avrebbe seguito il programma tramite Internet. Una fetta che, al di là dei numeri, rappresenta un segmento irrinunciabile per leggere il presunto successo di “Raiperunanotte” il cui sito Internet, giovedì sera, è stato il quinto più visitato in tutto il mondo.

Maria Saporito