Amici 9: i quattro finalisti. Chi votare e perchè.

Oramai siamo giunti alla fine: Amici di Maria de Filippi, il talent show più amato dagli italiani, si appresta a chiudere il sipario e dichiarare il vincitore di questa nona edizione. In finale sono arrivati in quattro: Matteo Macchioni, Loredana Errore, Emma Marrone, Pierdavide Carone. L’uno diverso dall’altro, ognuno dotato di grande personalità e talento. Mai come quest’anno la scelta è veramente ardua. Al fine di facilitarvi nella scelta del vostro vincitore, conosciamoli un po’ meglio:

Matteo Macchioni. Nasce a Sassuolo e a soli sei anni si avvicina allo studio della musica. E’ stato il più giovane tenore ad arrivare alle semifinali del “Pavarotti international voice competition”, ricevendo i complimenti persino dal tenore Carlo Begonzi. La sua esperienza ad Amici inizia dal maggio del 2009 ed è stato il primo ammesso nella scuola. Tutti gli insegnanti, in particolare Beppe Vessicchio, sono rimasti immediatamente ammaliati dalle sue enormi doti vocali, capaci di unire perfezione tecnica e sentimento. Dato per vincitore fino a poche settimane fa, anche grazie alla sua costante prima posizione nella classifica di gradimento, ora è fra i più sfavoriti, complice una semifinale in cui non è riuscito a vincere nessuna sfida.

Perchè votarlo: perchè è stato in grado di far avvicinare i giovani ad una musica di più alto livello, alla bellezza dell’opera e del “bel canto”. Indubbiamente la sua presenza ha portata una ventata di cultura e di novità all’interno della scuola.

Loredana Errore. Nasce a Bucarest nel 1984 e viene adottata da una famiglia siciliana a pochi mesi. Si avvicina alla musica a soli 6 anni e partecipa a numerosi concorsi di canto, tra cu il “Cantagiro 2008” di cui è stata vincitrice col brano, scritto e musicato da lei, “Volo Insoluto”. Al suo ingresso nella scuola è stata osannata da tutti, meritevole di grande padronanza vocale e doti intepretative di altissimo livello. Nonostante alcune marachelle combinate all’interno della scuola ( si veda la faccenda del cellulare), è riuscita, grazie e al suo talento, a rimanere nella scuola e aggiudicarsi la finale. Nel corso della sua esperienza ad Amici è stata protagonista di una competizione con Emma Marrone, uscendone il più delle volte come vincitrice. Spesso ha ricevuto critiche per la sua troppa spontaneità  nelle performance, considerate troppo “tarantolate”. Ma i suoi fan la apprezzano proprio per questo suo “sangue” sul palcoscenico. In data 19 marzo è uscito il suo primo disco “Ragazza occhi cielo” che vanta brani scritti dal grande Biagio Antonacci.

Perchè votarla: perchè è unica nel suo genere. Perchè è una ribelle, è espressione, anima, passione allo stato puro. Perchè vi piacciono le cose mai scontate.

Emma Marrone. E’ stata definita la “leonessa” di questa edizione: grinta da vendere, voce graffiante, appassionata e appassionante, grande presenza scenica. Emma è nata a Firenze ma attualmente vive in provincia di Lecce con la sua famiglia. E’ già vincitrice di un talent show, Superstar, che però non le ha dato il successo sperato. Recentemente è uscito il suo primo disco “Oltre”, primo nelle clasifiche itunes e già disco d’oro. Partita in punta di piedi, forse a causa dell’accesa rivalità con Loredana Errore, è ora la superfavorita, acclamatissima dal pubblico che le riconosce una voce emozionante e originale.

Perchè votarla: perchè arriva al pubblico, lo coinvolge e lo rende partecipe in tutte le sue esibizioni. Perchè è vera. Perchè buca lo schermo.

Pierdavide Carone. Nasce a Roma il 30 giugno del 1988. Attualmente studia a Bari, all’università della musica. Scrive da quando era bambino e le sue canzoni sono amatissime da pubblico e critica. Partito con uno stile molto vicino a quello di Rino Gaetano, ha poi dimostrato di spaersi muovere bene in vari generi, scrivendo canzoni ritmate come “Il ballo dell’estate”, o profonde e melodiche come “Di notte”. Importante ricordare che la sua canzone “Per tutte le volte che”, intepretata da Valerio Scanu, ha vinto il Festival di Sanremo di quest’anno, confermando le sue grandi doti di autore

Perchè votarlo. Perchè il cantautorato italiano non è morto. Perchè la creatività e la personalità vanno premiate. Perchè le sue canzoni sono già pronte ad essere la colonna sonora dell’estate.

Che vinca il migliore!

Mariasole Bergamasco