28 marzo: Giornata Nazionale dei disabili intellettivi

Si svolge oggi la terza Giornata Nazionale della disabilità intellettiva e/o relazionale.

Anche quest’anno l’Anffas Onlus (associazione nazionale famiglie di disabili intellettivi e relazionali) organizza una giornata di riflessione e sensibilizzazione, ed ha luogo oggi, per onorare il giorno di fondazione dell’associazione, ad opera di alcuni genitori avvenuta nel 1958.

Si legge nel comunicato stampa sul sito Anffas, che “Le ultime vicende riportate dalla cronaca che narrano di episodi di intolleranza, violenza e bullismo, non ultima la creazione di un gruppo sul social network facebook “Giochiamo al tiro al bersaglio con i bambini down”, ci invitano ad una seria riflessione in merito alla deriva sociale e culturale che la nostra società sta vivendo e nella quale regnano, ormai, sovrani ignoranza, intolleranza e paura dell’altro, senza alcun rispetto per le sue diversità”.

Per questo ancora più forte il richiamo alla sensibilizzazione circa la disabilità, che precisa il comunicato, gli scienziati descrivono come “una situazione di salute in un contesto sfavorevole”.

Al terzo anno dunque la giornata “Anffas in piazza”, che quest’anno vede impegnata l’occupazione di 240 piazze in tutta Italia, “per sensibilizzare ed informare i cittadini – recita il comunicato – sui temi legati alla disabilità intellettiva e/o relazionale che, specie se grave e gravissima, è spesso poco conosciuta o, peggio, ignorata, distribuendo materiale informativo sulle attività dell’associazione, ma anche e soprattutto il materiale formativo prodotto, destinato alle persone con disabilità, ai loro genitori e familiari, ma anche ad operatori del settore, istituzioni, etc”.

L’associazione opera da più di 50 anni ed è oggi presente sull’intero territorio nazionale con 181 associazioni locali, 16 organismi regionali e 45 Autonomi enti.

Garantisce quotidianamente aiuto ad oltre 30.000 persone con disabilità prestando servizio anche ai genitori e alle famiglie, operando in oltre 1000 centri.

Numerose le attività dell’Associazione tra le quali, “promozione dei principi di pari opportunità, non discriminazione ed inclusione sociale e di tutela dei diritti civili ed umani delle persone con disabilità e dei loro genitori e familiari”.

Giulia Di Trinca