Juventus-Atalanta, le pagelle: Cannavaro è un muro, Trezeguet non pervenuto

Finisce 2-1 la partita tra Juventus e Atalanta. Vantaggio bianconero con Del Piero su punizione al 30′, pareggio allo scadere del primo tempo di Amoruso e gol decisivo di Felipe Melo a otto minuti dal termine. Partita non bella, decisa dalle prodezze dei singoli. Da segnalare le ottime prove di Cannavaro da una parte e Bianco e Valdes dall’altra.

JUVENTUS (4-3-1-2)

Manninger 6: Bene su Tiribocchi all’inizio, meno su Valdes a metà primo tempo. Incolpevole sul gol.

Zebina 5: In grossa difficoltà su Valdes, che affonda con facilità dalle sue parti. La contestazione dei tifosi non lo aiuta.

Legrottaglie 5,5: Nei duelli fisici ha la meglio, ma si fa trovare spesso fuori posizione, cosa del tutto inusuale per lui.

Cannavaro 7: Un muro. Dalle sue parti non passa nessuno, sia Tiribocchi che Amoruso gli girano al largo per trovare spazi.

Grosso 5,5: In fase difensiva nessun problema, vista la sterilità di Ferreira Pinto. Spinge però poco quando ne avrebbe l’occasione. Grave disattenzione in occasione del gol ospite.

Candreva 6: Nel primo tempo è il più vivace dei suoi, poi va pian piano spegnendosi come tutta la squadra (dal 13′ s.t. Felipe Melo 6,5: Un paio di indecisioni, ma anche lo splendido gol-vittoria)

Sissoko 6,5: Zac lo piazza in mezzo nel centrocampo a tre, e lui ramazza palloni con la solita grinta. Impostare il gioco però è un’altra cosa.

Marchisio 6,5: Lotta come sempre, mettendoci anche un pizzico di qualità. Suo il cross per Felipe Melo in occasione del 2-1.

Diego 6: Prova qualche numero dei suoi sulla trequarti, poi esce quasi subito infortunato (dal 35′ p.t. Giovinco 6,5: Piazzato dietro le punte tocca pochi palloni, poi si sposta a sinistra e fa ammattire la difesa bergamasca).

Trezeguet 4,5: Non pervenuto. E dire che avrebbe anche un paio di buone occasioni, ma le spreca (dal 26′ s.t. Amauri 6: Rispetto al compagno si danna l’anima, tenendo palla e aiutando la squadra a salire).

Del Piero 6: Il gol su punizione è un’autentica perla, poi si estranea troppo dal match costruendo poco.

All. Zaccheroni 6: La squadra sembra in netta difficoltà dal punto di vista fisico, ma almeno stavolta si è vista la voglia di vincere.

ATALANTA (4-4-2)

Consigli 5,5: Praticamente inoperoso per tutta la partita, ha qualche responsabilità sul gol di Del Piero quando non piazza benissimo la barriera.

Garics 5,5: Partita sufficiente per più di un’ora, poi Giovinco si sposta dalle sue parti e gli fa girare la testa.

Bianco 7: Splendida gara. Annulla sia Trezeguet che Del Piero, giganteggiando sia di testa che nel gioco d’anticipo.

Manfredini 6: Discorso simile a quello fatto per Garics. Gioca bene fino all’ingresso di Amauri, che col fisico lo mette in difficoltà.

Peluso 6,5: Buona gara sia in fase di copertura che in fase di spinta: con l’aiuto di Valdes crea problemi a Zebina (dal 39′ s.t. Volpi s.v.).

Ferreira Pinto 5: Un fantasma per tutta la partita. Dalla sua parte l’Atalanta non punge mai (dal 42′ s.t. Ceravolo s.v.).

Padoin 6,5: Buona gara in mezzo al campo, tocca molti palloni gestendoli con intelligenza. Splendido il lancio per Amoruso in occasione del gol.

De Ascentis 6: Tanta corsa e tanto fiato per interrompere le trame di gioco bianconere. Nel finale va in crisi come tutti i compagni.

Valdes 7,5: Il migliore in campo. Salta Zebina come un birillo, creando sempre occasioni pericolose. Va anche vicino al gol in un paio di circostanze.

Amoruso 6,5: Nell’attacco bergamasco è il più vivace, crea spesso i presupposti per un’azione pericolosa dei suoi. Firma il gol del pari con un bel diagonale.

Tiribocchi 5: Al contrario del compagno di reparto, si muove troppo poco. Spreca una buona occasione in avvio calciando su Manninger.

All. Mutti 6: Solo la sfortuna gli impedisce di portare a casa un punto. Squadra ben messa in campo, punita solo da due grandi giocate.

Arbitro Gervasoni 5,5: La partita è di quelle abbastanza agevoli, lui si complica la vita con qualche ammonizione fuori luogo.

Pier Francesco Caracciolo