Amnesty International: bisogna rendere noti i dati sulla pena di morte

Amnesty International continua la battaglia contro la pena di morte. In occasione del lancio del rapporto sulle esecuzioni capitali nel 2009, l’ associazione ha chiesto alle autorità cinesi di rendere pubblici i dati sulle persone condannate e messe a morte lo scorso anno.

I dati a disposizione di Amnesty sulla pena di morte in Cina sono troppo pochi e non permettono di definire un quadro corrispondente alla realtà. Secondo il rapporto, nel 2009 sono state messe a morte almeno 714 persone in 18 paesi e condannate a morte circa 2001 in 56 paesi. Queste informazioni non tengono conto, però, di tutte le esecuzioni compiute in Cina, paese in cui la pena capitale rimane ancora un segreto di stato.

Antonella Gullotti