Capri: sequestrata una sala mortuaria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:27

Non deve essere stato un bello spettacolo per gli occhi, e neanche per il naso, quello che si è mostrato ai Carabinieri della Stazione di Capri (Napoli) quando hanno aperto la sala mortuaria del cimitero dell’isola.

Nella sala, non refrigerata, sono stati trovati resti umani ammucchiati in casse di zinco aperte. Più che una sala mortuaria i Carabinieri hanno avuto l’impressione di trovarsi in una discarica. Oltre ai resti, infatti, sono stati rinvenuti anche grandi quantità di rifiuti cimiteriali, che non solo non dovevano trovarsi lì, ma neanche nella normale spazzatura, dal momento che dovrebbero essere smaltiti come rifiuti speciali.

In attesa di risalire ai responsabili i Carabinieri hanno posto i sigilli sia sulla sala mortuaria sia sulla vicina cappella protestante.

Antonella Gullotti

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!