F1 – Ferrari, la fiducia di Domenicali: “In Malesia per confermarci”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:02

Da Melbourne a Sepang per confermare il proprio valore. La Ferrari, dopo la gara dell’Albert Park, è già in volo verso la Malesia, dove tra sei giorni si correrà il terzo Gran Premio della stagione. Dopo la doppietta in Bahrain, anche la gara australiana ha dimostrato il valore della Rossa, con il terzo posto di Massa e la splendida rimonta di Alonso. Il tutto correlato da un’ottima affidabilità, cosa che è mancata su altre vetture (Red Bull su tutte, con Vettel a farne le spese).

Domenicali, il responsabile della gestione sportiva della scuderia Ferrari, non vuole cali di concentrazione: “Credo sia fondamentale continuare a mantenere questo passo, il campionato è lungo, abbiamo dei concorrenti molto forti e non bisogna sottovalutare il fatto che probabilmente Vettel, che ha fatto le due pole, ha avuto un problema nella prima e uno nella seconda gara. Noi dobbiamo continuare a macinare punti e continuare a lavorare sull’affidabilità, perchè sappiamo quanto sia importante, e sulle temperature, cosa che ci riguarda da vicino. E infine bisogna cercare di portare in gara qualche cosa di nuovo sulla macchina. Questo è il passo che dobbiamo mantenere perchè se non facciamo così diventa difficile“.

Tornando sulla gara di ieri, Domenicali esprime tutta la sua soddisfazione per il risultato ottenuto: “Credo che questo week-end abbia dimostrato la competitività della nostra macchina in tutte le condizioni, poi bisogna essere onesti e considerare che il risultato di ieri, visto come si era messa all’inizio, è da giudicare assolutamente positivo in ottica Campionato del Mondo. Se pensiamo alla prima curva di Fernando dopo la quale si è ritrovato in fondo al gruppo, ad un recupero così straordinario e vederlo tenere testa a due macchine con gomme meno usurate delle sue, devo dire che ha fatto una grandissima gara. Poi sono contento per Felipe perchè ha avuto un week-end difficile, ha fatto una grandissima partenza, ha avuto una fase di gara complicata perchè non aveva il grip e il passo per attaccare, ma poi lo ha ritrovato e quindi credo che abbiamo portato a casa un risultato che dimostra che la nostra macchina c’è“.

Quelli che pensavano ad una “Formula noia” dopo il GP del Barhain in Australia sono stati serviti: “Ricordo – risponde Domenicali – che dopo il Bahrain avevo detto di aspettare, e come sempre i fatti dimostrano che c’è sempre qualche cosa di nuovo e che va nella direzione dello spettacolo. Sicuramente la gara di Melbourne è stata molto intensa dal punto di vista emotivo e sono convinto che ci saranno altre situazioni che renderanno lo spettacolo della F1 molto interessante. Ci sono cinque squadre, perchè anche la Renault ha fatto punti importanti, o per lo meno quattro, con otto piloti, che lottano per il titolo. Dobbiamo focalizzarci sul fatto che si tratta davvero di una stagione splendida sotto questo aspetto e noi dobbiamo lavorare molto perchè i nostri avversari sono molto, molto forti“.

Pier Francesco Caracciolo