Inter: pace fatta con Balotelli?

E pur si muove. Dopo le scaramucce interne nella vicenda tra Mourinho e il talento italiano SuperMario Balotelli, prendono la parola i compagni del giocatore, pronti alla riappacificazione con il figliol prodigo per cercare di averlo a disposizione per questo finale di stagione.  
Alcuni dei compagni, infatti,  hanno capito che l’attac­cante palermitano ex Lumezzane, sarebbe estrema­mente utile per mantenere la prima posizione in classifica visto anche l’impegno neroazzurro su tre fronti: Coppa Italia, Champions League e appunto campionato.

Dopo il grande freddo, quindi, si aprono le porte della primavera  tra Balotelli e i suoi compagni. Anche se la stessa cosa non possiamo dirla, invece, nel rapporto con il tecnico Josè Mourinho, ancora scocciato e infastidito dal giocatore sopratutto dopo l’ultimo faccia a faccia  della scorsa settimana andato tutt’altro che bene.

Intanto il patron Massimo Moratti segue la vicenda dalla seconda linea buttando però con un occhio di riguardo sulle parole espresse dal manager del giocatore,  Mino Raiola a SkySport: “Mario non an­drà al Milan.  Lui sarà ancora a lungo dell’Inter e questa vicenda è stata ingigantita molto. Mi auguro che fi­nisca presto perché la volontà del ragazzo è quella di rientrare in grup­po, di stare tranquillo e dare un con­tributo alla squadra. Un passo indie­tro da parte di Balotelli? Dobbiamo lasciare lavorare tranquilla la socie­tà e rispettare le sue decisioni. Ma­rio ora può solo allenarsi bene per farsi trovare pronto in caso di chia­mata, ma la verità su questa vicen­da non è ancora venuta fuora”.
In attesa della verità decantata e auspicata da Raiola i tifosi interisti posso tirare un sospiro di sollievo: Balotelli non sarà mai un giocatore del Milan.   

Paolo Piccinini