Strage a Mosca, responsabile terrorismo russo

 

Si tratterebbe di una vendetta da parte della guerriglia caucasica e un atto dimostrativo nei confronti della polizia, l’attentato alla metro a Mosca questa mattina. Secondo l’intelligence russa, un gesto dimostrativo dopo il blitz in cui sono stati eliminati i capi del terrorismo caucasico. Al ministero per le emergenze in Russia non risulta, tra le 37 vittime, alcun cittadino dell’ UE.

Secondo il ministro Frattini, in partenza all’aeroporto di Ciampino, prima di imbarcarsi per il Canada per la riunione del G8 “il terrorismo non opera rappresaglie o vendette, ma solo azioni vigliacche”.

Serena De Carlo