Un europeo su 4 “stressato” dal lavoro

Lo stress da lavoro colpisce più di 40 milioni di cittadini dell’Unione Europea. Lo sostiene un’indagine dell’Ispesl (Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro) presentata alla nona Conferenza Europea dell’Accademia della Psicologia del Lavoro, in corso a Roma.
Circa il 22% dei lavoratori europei sarebbe dunque afflitta da stress lavoro-correlato, con un costo stimato attorno ai 20 milioni di euro l’anno. Secondo Sergio Iavicoli, direttore del Dipartimento di Medicina del Lavoro Ispesl, “le categorie tradizionalmente più colpite sono le professioni sanitarie, gli insegnanti e le Forze dell’ordine, anche se di fronte alla frammentazione del mondo del lavoro rimangono coinvolti anche molti lavoratori precari e flessibili e gli over 45″.