Cina: cadaveri di 15 bambini scoperti in un fiume

Una storia macabra e triste proviene dalla Cina: sono stati rinvenuti in un fiume vicino a Ninig i cadaveri di quindici bambini. Lo ha reso noto ‘Notizie da Pechino’, secondo il quale non è stata ancora definita l’età dei piccoli, probabilmente si tratta di neonati, tra cui uno solo è un feto.

L’ipotesi, secondo le autorità, è che potrebbe trattarsi del frutto di aborti o parti di madri morte di malattia e che siano stati gettati nel fiume da qualche ospedale con l’intento di liberarsene.

Alcuni testimoni hanno dichiarato che i corpi avevano etichette con data di nascita e nome della madre, ma nessuna indicazione sull’ospedale.

Antonella Gullotti