Film in televisione: “L’ombra del diavolo”

Attuale come non mai, “L’ombra del diavolo” (titolo originale “The devil’s own”) è un film thriller del 1997. La pellicola, diretta da Alan J. Pakula, è interpretata da una coppia di attori meravigliosi e splendidamente calati nel ruolo: Brad Pitt e Harrison Ford. Il lungometraggio sarà trasmesso questa sera, alle ore 21:10, da Rete 4.

Frank McGuire (Brad Pitt) è un terrorista irlandese affiliato all’IRA che viene mandato negli Stati Uniti per acquistare delle armi. Dopo essersi procurato una falsa identità, viene ospitato da Tom O’Meara (Harrison Ford), un maturo e onesto poliziotto inconsapevole della vicenda. Tra i due nasce una forte amicizia ma, quando degli agenti segreti inglesi irrompono in casa O’Meara per uccidere Frank, la sua copertura salta e i due uomini, inevitabilmente, dovranno scontrarsi…

Bel film. Tutti gli elementi sono collocati precisamente nel luogo di loro competenza. Non manca l’azione in questo thriller adrenalinico e pieno di sparatorie. Non manca, dunque, la violenza, anche se di quella, se ne potrebbe fare a meno. Tutti gli elementi farebbero pensare ad una pellicola di pura azione. Non è così: non bastano effetti speciali e inseguimenti per determinare il genere di un lavoro. Infatti, sono presenti e ben visibili anche i sentimenti: dalla paura, perfettamente lecita, all’attrazione, dall’amore all’affetto, dalla tenerezza all’istinto di protezione. Il film è, dunque, in grado di donare momenti di suspence e tensione e momenti di estrema tenerezza: tutto porta al bel finale, tuttavia un tantino prevedibile.

E poi ci sono loro, gli attori. Un Brad Pitt ancora giovane e, dunque, fresco e convincente nella sua “inesperienza” e un Harrison Ford già all’apice della sua carriera ma che ancora riesce ad emozionare con i suoi mille modi di interpretare. Un connubio perfetto.

Insomma un film meritevole e non solo per appassionati del genere azione. Da non perdere.

Valentina Carapella