In arrivo ‘Indipendence Day 2’?

Forse si tratta solo di voci infondate, forse sono solo chiacchiere. Eppure pare che  ‘Indipendence Day’ potrà avere presto anche lui il suo sequel, anzi, facilmente ne avrà non uno ma addirittura due. Torneremo quindi a vedere Will Smith nei panni del Capitano Steven Hiller? Chissà. La 20th Century Fox pare che, dopo aver visto trionfare ‘Avatar’ nei botteghini di tutto il mondo, si sia ammorbidita ad abbia preso in considerazione le richieste economiche di Smith le quali fino ad ora erano state rispedite al mittente; proprio le pretese abbastanza sontuose dell’attore americano hanno infatti sempre bloccato nel corso degli anni i lavori per un eventuale seguito della pellicola.

Will Smith di certo non ci è andato leggero se si considera che ha richiesto per la sua interpretazione 20 milioni di dollari più le percentuali sugli incassi del film, ma la 20th Century Fox è assai vicina a chiudere gli occhi e a stringere l’accordo, sperando che l’ingente spesa per accaparrarsi il protagonista sia un investimento che ripaghi; il contratto è effettivamente molto elevato e se uno degli studi cinematografici più importanti al mondo ha deciso di accettare e firmare è perché il ritorno economico si auspica sarà elevato.

Stando a quanto dice IESB la Fox ha deciso anche di confermare alla regia Roland Emmerich, in collaborazione con il produttore/sceneggiatore Dean Devlin, già alla direzione del primo film datato 1996 e recentemente regista di un altra pellicola sempre dello stesso genere apocalittico e fantascientifico, ‘2012’. Come detto si tratta comunque di indiscrezioni e nulla di ufficiale è stato perciò ancora annunciato. Oltretutto ci sono anche delle tempistiche da definire per stabilire l’inizio delle riprese di questo eventuale ‘Indipendence Day 2’; si consideri infatti che Emmerich è ancora occupato con le riprese del “political thriller” shakespeariano intitolato ‘Anonymous’ e che anche Will Smith è ad oggi impegnato e potrebbe essere presente solo ed esclusivamente dopo uno dei due film cui prenderà parte fra ‘Men in Black 3’ o ‘The city that sailed’.

Andrea Camillo