Inter, Sneijder sullo scudetto:”Vinciamo di sicuro, occhio agli infortuni”

Wesley Sneijder non ha dubbi. Il trequartista nerazzurro, intervistato dalla Fifa, ha affermato che non c’è squadra in Italia che possa arrestare il cammino dell’Inter verso lo scudetto:”Non temo la Roma e la sconfitta di sabato non compromette niente, temo di più gli infortuni.” Proprio così, anzichè parlare delle dirette avversarie, secondo l’olandese saranno infortuni, squalifiche e sfortuna gli unici fattori che potrebbero far perdere il tricolore ai Campioni d’Italia in carica. Il giocatore più sorprendente della stagione interista, ha fatto il punto anche sul suo allenatore, sulla Champions, sul suo passato in Spagna e Olanda e, ovviamente, sull’imminente Mondiale sudafricano.

Lavorare con Mourinho è davvero speciale, andiamo molto d’accordo. Lavora meticolosamente su tutti e cura ogni minimo dettaglio,è molto professionale.” Ed effettivamente lo Special One lo ha sempre schierato quando poteva, sin da quella prima partita contro il Milan in cui il trequartista era appena arrivato in città. Ogni tanto un po’ di respiro, ma Sneijder è diventato uno dei “pupilli” di Mou. Così come si dice sicuro delle possibilità di vittoria del campionato, altrettanto, ma più cautamente, è per la Champions League:”Abbiamo tanta voglia di arrivare sino in fondo. L’Inter è tra le sei migliori d’Europa, questo è sicuro.”

E vista la sua stagione a Milano, è anche sicuro che a Madrid si staranno dannando per averlo fatto partire così facilmente. Il centrocampista racconta l’emozione di quando approdò alle merengues, ma già dalla seconda stagione gli infortuni e altre difficoltà di vario tipo ne hanno impedito il completo adattamento. Cosa che sembra invece raggiunta in Italia:”A Milano mi trovo benissimo, è una città molto attiva. Penso di essermi adattato al calcio italiano.” Belle parole anche per la fucina calcistica d’Europa da dove è uscito calciatore professionista:”L’Ajax è un grande club che ha creduto tanto in me. Gli devo molto.

Di questi tempi, per giocatori di un certo livello, è impossibile non toccare l’argomento Mondiale. Un torneo in cui l’Olanda è sempre in prima fila, ma che non produce risultati importanti da molti anni ormai. “Perchè l’Olanda non fa bene in questi tornei? La risposta non saprei dirla, se la conoscessi probabilmente vinceremmo qualcosa. E’ chiaro che vogliamo arrivare in fondo e oltre a Spagna, Brasile, Italia e Inghilterra, anche l’Olanda vuole conquistare la Coppa del Mondo.Sneijder ha pure sottolineato il ruolo chiave che vuole avere in questa competizione e si dice sicuro sul passaggio del turno. Eppure il girone non è facile dal momento che ci saranno Danimarca, Giappone e il Camerun dell’amico Eto’o.

Fremo dalla voglia di andare a giocare in quel bellissimo paese che è il Sudafrica, spero che molti tifosi olandesi ci seguano per sostenerci.” Certo è, che il centrocampista olandese non vede l’ora. E anche noi.

Giuseppe Greco