Catania, in vista del derby parlano Spolli e Izco

Si avvicina il Derby siciliano tra Catania e Palermo, il calcio d’inizio è fissato per le ore 19 di sabato allo stadio Cibali di Catania.

La squadra di Sinisa Mihajlovic è coscente che con una vittoria si potrebbe praticamente considerare salva, pertanto farà di tutto per conquistare questo obiettivo davanti al proprio pubblico e suggellare così una seconda parte di stagione vissuta in maniera assolutamente straordinaria.

Mariano Izco analizza la partita:“Percepiamo l’attesa che si vive
in città sappiamo quanto tengono i tifosi a questa partita. Mi aspetto una bella sfida perchè entrambe le formazioni stanno bene e sono motivate. L’importante è non perdere, però in un derby non ci si può mai accontentare del pareggio. Gare del genere vanno giocate puntando sempre al massimo, anche perchè i tre punti ci permetterebbero di ipotecare definitivamente la salvezza”
sostiene il calciatore etneo.

I pericoli maggiori, secondo Izco, verranno da Miccoli e Cavani:“Due attaccanti che non perdonano, se gli lasci spazi ti castigano subito”.

Nella serata di ieri ha parlato anche il difensore rossoazzurri Nicola Spolli:“Vincere sarebbe importante perchè ci avvicinerebbe alla salvezza e darebbe una gioia particolare ai nostri tifosi. A Napoli abbiamo disputato un buon primo tempo poi la squadra ha accusato una flessione che ci è costata la partita. Come dice sempre il nostro allenatore, però, le vittorie e le sconfitte vanno dimenticate in fretta. Concentriamoci sul Palermo e sulla gara che ci attende. I rosanero hanno attaccanti molto mobili come Miccoli e Cavani, ma anche Pastore va tenuto d’occhio. Sono fiducioso: se mettiamo in campo la stessa determinazione mostrata contro Inter e Fiorentina possiamo conquistare i tre punti” afferma Spolli.

Il Catania, come affermato dal difensore di Mihajlovic, è reduce da due vittorie consecutive i casa contro due avversari di blasone come Inter e Fiorentina e spera nel tris contro il Palermo.

Simone Meloni