Champions League, nell’andata dei quarti bene Bayern e Lione

BAYERN MONACO-MANCHESTER UNITED 2-1

Bayern M. (4-4-2): Butt; Lahm, van Buyten, Demichelis, Badstuber; van Bommel, Pranjic 6 (44′ st Tymoshchuk); Altintop (41′ st Klose), Ribery; Muller (28′ st Gomez), Olic. A disp.: Rensing, Contento, Gorlitz, Alaba. All.: Van Gaal
Manchester Utd. (4-5-1): Van der Sar; Neville, Ferdinand, Vidic, Evra; Nani (37′ st Giggs), Carrick (24′ st Valencia), Scholes, Fletcher, Park (25′ st Berbatov); Rooney. A disp.: Kuszczak, Rafael, Evans, Gibson. All.: Ferguson
Arbitro: De Bleeckere (BEL)
Marcatori: 2′ Rooney (M), 32′ st Ribery, 48′ st Olic (B)
Ammoniti: Badstuber, Olic (B), Neville, Scholes, Rooney (M)
Espulsi: nessuno

Il Manchester United cade in pieno recupero sotto i colpi di un ottimo Byern Monaco. Partita subito in salita per i bavaresi che dopo 2′ vanno in svantaggio grazie al gol del solito Rooney che durante gli sviluppi di un calcio di punizione viene lasciato colpevolemente libero in piena area, per l’ex Everton è un gioco da ragazzi trafiggere Van der Sar.

Nei restanti 43′ della prima frazione è tuttavia il Bayern a tenere in mano il pallino del gioco pur concedendo qualche contropiede di troppo agli inglesi.

Nella ripresa i teutonici entrano in campo ancor più convinti e comincia così un vero e proprio bombardamento verso la porta di Van der Sar, l’ex portiere della Juventus è bravissimo in più di un’occasione ma al 32′ si deve arrendere alla punizione di Ribery che si insacca grazie alla deviazione in barriera di Rooney.

I padroni di casa ci credono e Van Gaal manda nella mischia anche Klose. Al 92′ arriva il meritato premio con il gol di Olic bravo a controllare il pallone nel cuore dell’area ed a battere di destro il portiere avversario. Al ritorno per il Man United ci sarà da faticare contro questo Bayern.

LIONE-BORDEAUX 3-1

Lione (4-2-3-1): Lloris; Réveillere, Cris, Bodmer, Cissokho; Makoun, Toulalan; Bastos (20′ st Govou), Pjanic (20′ st Kallstrom), Delgado (41′ st Gonalons); Lisandro.
A disp.: Vercoutre, Boumsong, Ederson, Gomis. All.: Puel
Bordeaux (4-3-1-2): Carrasso; Chalmé (37′ st Henrique), Ciani, Sanè, Trémoulinas; Fernando, Wendel (25′ st Jussie), Plasil; Gourcuff; Gouffran (39′ st Bellion), Chamakh. A disp.: Rame, Jurietti, Placente, Cavenaghi. All.: Blanc
Arbitro: Brych (GER)
Marcatori: 10′ e rig. 30′ st Lisandro, 32′ Bastos (L), 14′ Chamakh (B)
Ammoniti: Govou (L), Lisandro (L)
Espulsi: nessuno

L’andata del derby francese tra Lione e Bordeaux se l’aggiudicano i padroni di casa vincendo per 3-1 ed ipotecando quindi il passaggio alle semifinali.

Dopo 10′ il Lione passa in vantaggio, Ciani sbaglia il rinvio difensivo ed il pallone arriva sui piedi di Bodmer, sul suo cross rasoterra arriva puntuale Lisandro Lopez che non sbaglia.

Passano soli 4′ ed i Girondini pervengono al pareggio con Chamakh bravo ad incornare un bel cross dell’ex milanista Gourcouff. La partita è bellissima con continui rovesciamenti di fronte tuttavia al 32′ è ancora la squadra di casa a trovare il gol del vantaggio con Bastos che da posizione defilata scaglia un sinistro imprendibile per il portiere avversario.

Nella ripresa Lloris è bravissimo in un paio di occasioni ad evitare il pareggio ospite ed al 30′ il direttore di gara concede un dubbio calcio di rigore al Lione per fallo di mano in area di un difensore del Bordeaux. Dal dischetto va Lisandro che non sbaglia e sigla la propria doppietta personale.

Simone Meloni