Endometriosi, una campagna per la ricerca

L’endometriosi è una patologia tutta al femminile che, sebbene colpisca oltre tre milioni di donne in Italia, 14 milioni in Europa e 150 milioni in  tutto il mondo, è poco conosciuta.

Ad aprile partirà la campagna nazionale per l’endometriosi per informare e sensibilizzare l’opinione pubblica con l’obiettivo di sostenere la raccolta fondi a favore della ricerca.

Dal 5 all’11 aprile sarà possibile inviare un Sms al numero 45509 per donare 2 Euro da cellulare personale Tim, Wind, 3 e Vodafone e 2 Euro da telefono fisso Telecom Italia.

Attraverso la campagna, promossa dalla Fondazione italiana endometriosi Onlus (Fie) in collaborazione con il segretariato Sociale Rai, verranno raccolti i fondi  che saranno destinati interamente alla terza fase del progetto di ricerca sulla malattia.

La prima fase del progetto partì lo scorso anno e fu guidato dal presidente Fie, Pietro Giulio Signorile, e portò alla scoperta dell’origine embriogenetica dell’endometriosi, individuata in alcuni feti femminili già alla sedicesima settimana di sviluppo. A questa fase seguì la seconda del progetto con la quale è stato individuato il meccanismo di azione che gli inquinanti ambientali esercitano sullo sviluppo dell’endometriosi.

Tutti gli approfondimenti e i dati di tale nuova scoperta scientifica saranno al centro dell’attenzione durante il Congresso internazionale «Interferenti endocrini, endometriosi ed infertilità», organizzato dalla Fie che si terrà a Roma l’8 aprile.

Caterina Cariello