I numeri magici di Apple : 10 , 6 , 3

Ha subito molti aggiornamenti nel corso dei mesi , a partire da novembre scorso , quando uscì la 10.6.2 , alla ricerca di nuove soluzioni in grado di poter migliorare un prodotto già di suo molto avanzato , ovvero Mac OS X Snow Leopard , il sistema operativo della Apple più avanzato al mondo ; ma adesso è tra noi e promette grandi cambiamenti… Ma adesso è finalmente qui tra noi ; si tratta del tanto atteso della patch che aggiorna il sistema operativo cheè equipaggiato dai nostri Mac alla versione 10.6.3 .

Questo file ( del peso di circa 450 mb ) promette di migliorare ulteriormente la stabilità , la velocita e , soprattutto , la sicurezza di Mac OS X ; infatti risolve alcuni problemi caratterizzati dalla presenza di ben 88 falle nel sistema di sicurezza , che sarebbero potute esser sfruttate abilmente dagli hacker della rete ( ad esempio , a causa di una di queste , un qualunque smanettone di computer avrebbe potuto prendere il controllo di un qualunque Mac , oppure vi sarebbe potuto essere un furto di particolari dati sensibili , come conti bancari , documenti di identità , ecc……).

Inoltre questo file di aggiornamento 10.6.3 ha altri piccoli privilegi , che nell ‘ insieme costituiscono un notevole miglioramento delle prestazioni dei nostri cari amati computer con la riconoscibile mela , poichè elimina alcuni difetti riscontrabili in applicazioni come Quicktime , il famoso media player che permette di riprodurre file audio e video di ogni genere , oppure come AppKit , Image Raw , Image IO , PHP , Clam AV , DiskImages e tanti altri.

Altre caratteristiche sono : il miglioramento delle prestazioni di Logic Pro 9 in modalità 64 bit ; risoluzione di problemini legati ad Imovie ed , in particolare , ai contenuti ad alta definizione ; migliorie generali alla videocamera Isight integrata nei Mac e tanto , tanto , tanto altro ancora.

Il nuovo aggiornamento della Apple è disponibile nel sito ufficiale della Mela , oppure comparirà attraverso la funzione Aggiornamento Software del Mac OS X.

Davide D’Alessandro