Inghilterra, sospiro di sollievo per Rooney: stop di 2-4 settimane

E’ meno grave del previsto l’infortunio occorso ieri sera a Wayne Rooney durante l’incontro di Champions League tra Bayern Monaco e Manchester United. Nei minuti finali del match l’attaccante inglese era stato toccato duro alla caviglia destra ed era stato costretto a lasciare lo stadio con le stampelle.

Vista l’importanza del giocatore, non solo i tifosi dei Red Devils ma tutta l’Inghilterra era rimasta col fiato sospeso: si temeva che fossero stati danneggiati anche i legamenti della caviglia, il che avrebbe significato addio Mondiale e seconda gravissima perdita per Fabio Capello, dopo quella di David Beckham, in vista della spedizione in Sudafrica.

La risonanza magnetica cui il giocatore è stato sottoposto questa mattina ha fatto tirare a tutti un sospiro di sollievo: è stata infatti riscontrata una distorsione della caviglia, ma senza alcun interessamento dei legamenti. Il riposo forzato è dunque stimato in un periodo che va dalle 2 alle 4 settimane.

Il Campionato del Mondo non è dunque in pericolo, anche se Rooney sarà costretto a saltare due importantissimi incontri che lo United affronterà nei prossimi giorni. Sabato prossimo, infatti, gli uomini di Ferguson saranno impegnati nel match-clou contro il Chelsea di Ancelotti, mentre mercoledì 7, all’Old Trafford, andrà in scena il ritorno degli ottavi di Champions contro il Bayern.

Pier Francesco Caracciolo