Le Iene Show: anticipazioni sulla puntata del 31 marzo

Torna questa sera, su Italia 1, un nuovo appuntamento con lo show condotto da Ilary Blasi e la coppia Luca e Paolo, Le Iene Show. Nuovi servizi e reportage da non perdere, a partire dall’intervista esclusiva a Nicola Gratteri, magistrato e Procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, che da oltre dieci anni vive sotto scorta. Esperto di mafia calabrese e autore di diversi testi sull’argomento, racconterà a Le Iene la sua vita carica di estreme privazioni e della paura della morte dietro l’angolo. Nel corso dell’intervista, ci parlerà della ‘Ndrangheta e dell’intervento, in merito, delle forze dell’ordine.

Come si comportano i lavoratori disoccupati, per attirare l’attenzione pubblica sulla loro drammatica situazione? Questo sarà un altro tema scottante che verrà affrontato questa sera, partendo proprio da una delle pratiche tristemente diffuse, che vede molti uomini disperati, coinvolti in una protesta ad oltranza, che consiste nel salire sui tetti delle imprese. Se ne occuperà Enrico Lucci, che ha raccolto alcune testimonianze sull’Isola dell’Asinara, di persone disperate per la loro situazione di cassa integrazione, ormai da mesi.

Il testimone, passerà poi a la iena Giulio Golia, che direttamente dal quartiere ZEN di Palermo, dove pullulano criminalità organizzata e abusivismo, racconterà la storia di una donna, residente lì da oltre 20 anni, che ha vissuto un’esperienza inverosimile: dopo una sua assenza di un paio di settimane, il suo appartamento è stato occupato dal figlio del suo dirimpettaio. Da maggio dello scorso anno, la situazione non è variata, senza possibilità alcuna di soluzione. La donna, ora vive in casa delle figlie. Verranno intervistati anche i soggetti che ora occupano la casa, che ne spiegheranno i motivi.

Un prete e la pedofilia, saranno i temi centrali della successiva storia: Salvatore Domolo, è il primo prete della Chiesa Cattolica ad aver chiesto ed ottenuto di essere “sbattezzato”. Lo stesso, ora 44enne, nel corso della sua infanzia, aveva subito abusi sessuali da parte di un religioso. Il racconto sarà raccapricciante, e dalla sua confessione, si intende che Salvatore non sia stato certo l’unico bambino a subire violenze. Nonostante abbia scoperto la sua omosessualità, Salvatore diventa a sua volta prete nel 1990, ma nello stesso tempo, continua ad avere rapporti omosessuali portandosi dietro grandi sensi di colpa, fino a confessare tutto al Vescovo. Solo nel 2005, lo stesso don Salvatore decide di auto-sospendersi e trasferirsi nella provincia di Milano, indossando i nuovi panni di “prete operaio”. In seguito alla mancata azione da parte della Chiesa, nei confronti del suo caso, da lui stesso messo in luce, Salvatore decide allora di “sbattezzarsi”. L’uomo, prova però una grande rabbia nei confronti della Chiesa, che non ha saputo prendere in mano la situazione, sin dalle prime confessioni, da giovane, delle violenze subite.

Il nuovo appuntamento con i servizi de Le Iene, è dunque per questa sera alle ore 21:10 su Italia 1.

Emanuela Longo