Mosca, arriva la rivendicazione ufficiale dell’attentato

Mosca, 31 marzo. Il leader dei cosiddetti ribelli del Caucaso del Nord, Doku Umarov, che aveva ottenuto il titolo di “Emiro” grazie alla sua auto proclamazione, ha oggi rivendicato il duplice attentato che c’è stato alla metropolitana di Mosca.

Per l’esattezza, per conto di Umarov è stato postato un video significativo sul sito Kakvakcenter, che sarebbe un portale informativo e divulgativo vicino alle forze pro guerriglia. Nel messaggio registrato sul video,  Umarov fa sapere di aver voluto ed ordinato personalmente tutti e due gli attacchi, e si appresta ad avvertire che gli attentati continueranno ancora, sul territorio russo, senza specificare luoghi o tempi.

L’oscura minaccia era stata già preventivamente lanciata in modo analogo lo scorso 14 febbraio dallo stesso sito, ed in questi giorni tragicamente mantenuta. In quella data  aveva annunciato a chiare lettere di far pervenire la sua guerra “nelle case dei russi”. Detto, fatto.

S. K.