28 maggio: Convegno sull’abuso di sale a tavola

Nel mese di maggio avranno luogo alcuni importanti appuntamenti, dedicati al consumo di sale e la prevenzione dell’obesità ed ipertensione. Il 28 maggio nella sala “Biagio d’Alba”, presso il ministero della Salute, si terrà un convegno incentrato sul parsimonioso utilizzo del sale nelle nostre tavole.

Lo slogan dell’incontro “Abuso di sale, obesità e ipertensione. meno sale, più salute: vicini alla soluzione?” è già esaustivo del tema che verrà affrontato, e che mette in relazione l’abuso del sale, con il rischio maggiore di ammalarsi di malattie croniche.

Come può leggersi sul programma della manifestazione, pubblicato sul sito del ministero, tra le priorità dell‘OMS (organizzazione Mondiale della Salute) e dell’Unione Europea c’è infatti, quella di educare le popolazioni alla diminuzione del consumo di sale, come strategia preventiva contro l’ipertensione e l’obesità.

Anche il ministero della Salute italiano si è mobilitato per raggiungere questo obbiettivo, attraverso il programma “Guadagnare Salute: rendere facili le scelte salutari”, che vede attive anche le Associazioni dei Panificatori Artigianali ed Industriali, con i quali il ministero siglò un protocollo nel 2009, con l’obbiettivo di diminuire il quantitativo di sale all’interno del pane.

Durante la giornata, saranno anche divulgate le prime cifre emerse dallo studio del CCM (Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie) “Buone pratiche sull’alimentazione: valutazione del contenuto di sodio, potassio e iodio nella dieta degli italiani” (MINISAL-GIRCSI), che informerà sul consumo giornaliero di queste sostanze pro-capite nella popolazione italiana adulta e sui dati raccolti circa un campione di adulti affetti da ipertensione arteriosa.

La ricerca coordinata dall’Università di Napoli Federico II, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità, l’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione, l’Università Cattolica di Campobasso, l’Università di Foggia e la Fondazione per l’Ipertensione Arteriosa, vuole proseguire l’impegno e l’interesse sull’argomento, che sarà tema principale della Giornata mondiale dell’Ipertensione, tenuta ogni anno il 17 maggio, ed anticipatrice di questo incontro.

Giulia Di Trinca