Usa: energia, bene scorte di petrolio e Obama annuncia iniziative

Le scorte settimanali di greggio statunitensi  sono cresciute oltre le attese.  Nelle settimana del 26 marzo sono risultate pari a 354,2 mln di barili, in rialzo di 2,9 mln rispetto alla settimana precedente(+0,3 ). Lo comunica il Dipartimento dell’Energia Usa dove gli analisti prevedevano una crescita di 2,4 mln.  Gli stock di greggio sono saliti di 2,9 milioni di barili a quota 354,2 milioni contro le attese di un rialzo di 2,7 milioni di barili. In aumento di 300 mila barili circa le benzine a quota 224,9 milioni contro le attese per un calo di 2 milioni. I distillati sono scesi di 1,1 milioni di barili a quota 144,6 milioni in linea con le attese. Le riserve strategiche di petrolio sono rimaste invariate a 726,6 mln/barili.

La capacità di utilizzazione delle raffinerie e’ risultata pari all’82,6%, in rialzo rispetto alla settimana precedente (81,1%).

Positivo il future sul Brent che segna un rialzo dello 0,34% a quota 81,59 dollari al barile. Segno più anche per il Light Crude: +0,362% a 82,37 dollari al barile.

Barack Obama ha annunciato che il governo raddoppierà il numero di auto ibride nella dotazione delle vetture usate dagli enti federali. Inoltre il presidente americano ha annunciato di avere dato il via libera a trivellazioni al largo della costa atlantica degli Stati Uniti per l’estrazione di petrolio e gas naturale. Obama ha sottolineato che le estrazioni off-shore saranno fatte in modo da offrire la massima protezione all’ambiente.

 Diana de Angelis