Ebay non è responsabile dei falsi venduti sul suo sito

Il più grande sito al mondo di aste on line, Ebay, è stato prosciolto dalle accuse mosse contro dalla catena di gioielli Tiffany, che aveva denunciato la vendita di falsi spacciati per veri. Secondo la corte d’appello di New York, Ebay non è responsabile degli oggetti messi all’asta e quindi non può rispondere di eventuali truffe. Di tutt’altro avviso Michael J. Kowalski, presidente e amministratore delegato di Tiffany & Co., secondo cui “Ebay ha la responsabilità di tutelare i consumatori e promuovere la fiducia sul mercato”. Secondo Kowlaski, infine, Ebay era al corrente del fatto che sul sito si stavano vendendo falsi gioielli Tiffany, e che l’inganno sarebbe stato perpetrato volutamente.  L.S.