Emilio Fede in diretta se ne va da “Annozero”

Abbandono di Emilio Fede durante la trasmissione di Michele Santoro.

E’ avvenuto l’altra sera quando, durante la diretta televisiva di “Annozero” – il famoso programma della rete nazionale su Rai Due -, il noto conduttore e direttore del Tg4, intervenuto in collegamento da Milano, ha deciso di lasciare il tutto e andarsene senza dire altro, lasciando i presenti e perfino la gente a casa senza parole.

“E’ la vergogna delle vergogne. Mi sono stancato di sentire insulti.” commenta amaro e alquanto irritato ancora, Emilio Fede.

Il suo è stato un gesto di pura polemica, in seguito all’intervento ampliamente accusatorio e di attacco di Beppe Grillo; inizialmente il giornalista della Mediaset ha cercato più volte di sorvolare i vari “commentini”, cambiando argomento, ascoltando, sorridendo, commentando in maniera ironica – “Io saprei bene dove buttare Grillo con il suo canotto: nel fiume Lambro”, questa una delle frasi divertenti dell’educato Fede – e decidendo di restare “per rispetto dell’informazione”, ma all’ennesima “frecciatina” di Grillo è passato all’azione, un azione passiva che è stata molto più d’effetto ed efficace di un pericoloso contrattacco verbale.

Ma quindi qual è stato il motivo di tanto scalpore che ha fatto prendere questa decisione ad un personaggio del calibro di Emilio Fede?

Ebbene sì, la discussione in studio riguardava il risultato ottenuto alle Regionali dal Movimento 5 Stelle di Grillo, quando è iniziato l’intervento del giornalista Andrea Scanzi della “Stampa”, autore anche del libro “Ve lo do io Beppe Grillo”.

“Parla ancora come se fosse un comico. I suoi comizi sono satira. Forse dovrebbe cambiare il linguaggio, essere meno volgare. Però va detto che su questa vicenda delle parolacce c’è molta ipocrisia da parte di tutti. Tantissimi politici hanno usato e usano toni se possibile più volgari. Il Presidente del Consiglio Berlusconi ha dato del “cesso” a Mercedes Bresso e a Rosy Bindi. Anche Gasparri e La Russa hanno usato toni ben più accesi di quelli di Grillo…” e proprio qui Emilio Fede non ha più resistito.

Con tranquillità, si è tolto il microfono e ha lasciato lo studio.

Intanto quella sera “Annozero” si è confermato il programma più seguito dai telespettatori serali: ben 5 milioni e 159 mila persone erano intente a guardare il dibattito politico di Rai Due (un notevole 21.88 % di share).

Valentina Princic