Firefox , ombre e luci

Vi ricordate dell ‘ evento dedicato agli hacker di tutto il mondo , il Pwn2Own , giunto all ‘ edizione 2010? Per chi non lo sapesse , questo è un contest dove si incontrano alcuni dei più grandi smanettoni dei computer attualmente esistenti , come i celeberrimi hacker Vincenzo Iozzo e Charlie Miller , i quali si sfidano in una particolare gara , ovvero quella di hackerare alcuni dei più conosciuti e diffusi browser per la navigazione web … In questa occasione , cioè l ‘ edizione di quest ‘ anno , sono stati attaccati e superati i sistemi di sicurezza di programmi come Microsoft Internet Explorer 8 , Safari 4 e Mozilla Firefox 3.6.2 .

Proprio riguardo a quest ‘ ultimo , uscito appena due settimane orsono circa , questa mattina è stata rilasciata dalla Mozilla una nuova versione della sua applicazione , Firefox 3.6.3 .

Con questa uscita , è stata risolto il grave buco nel sistema scoperto proprio nel Pwn32Own 2010 ; questo consisteva in una notevole vulnerabilità nella gestione della memoria sotto il sistema operativo Windows 7 per l ‘ esecuzione di codie da remoto ; la vulnerabilità riscontrata è ancora più importante se si considera che questa era in grado di aggirare i più innovativi sistemi di sicurezza rilasciati proprio con Mozilla Firefox 3.6.2 , cioè la DEP ( Data Execution Prevention ) e la ASLR ( Address Space Layout Randomization ) .

Passando alle buone notizie , invece , si è scoperto un ‘ aumento del numero di utlizzatori di Firefox .Infatti , secondo una ricerca del Net Applications , questo sarebbe dello 0.29 % , a discapito di Internet Explorer 8 , in netta casuta di consensi ( -0.96 % ) ; in forte crescita anche Google Chrome ( + 0.56 % ) .

Inoltre , secondo il Q1 2010 Analyst Report , il totale di tutti i membri del gruppo Mozilla raggiungerebbe la stratosferica cifra di 350 milioni nel mondo. Il maggior aumento di download è avvenuto in Russia , così come l ‘ Europa si conferma come il continente che scarica di più il software web , con una percentuale , rispetto al totale , pari al 39.2 % ( circa 153 milioni di utenti ) .

Davide D’Alessandro