Gratta e vince 1,7 milioni di euro, ma getta il biglietto nel secchio

Quando la disattenzione gioca brutti scherzi. L’incredibile vicenda è accaduta ad un autotrasportatore residente a Brandizzo, in provincia di Torino.  Come spesso capita, era sceso nella ricevitoria sotto casa ed aveva acquistato un biglietto del “gratta e vinci” ma, invece di controllare la combinazione vincente, ha gettato nel secchio il biglietto, sicuro di non aver vinto. Dopo aver letto il regolamento, tuttavia, si è accorto con stupore che per vincere non erano indispensabili 3 simboli uguali, ma soltanto 2, quelli che erano presenti sul fortunato tagliando. Il Sig. Cecchin, vista l’impossibilità di recuperare il biglietto, si è affidato ad un legale, che ha sporto regolare denuncia ai carabinieri. Nella vicenda è intervenuta anche “l’ Assoutenti” che, in un comunicato alla stampa, ha dichiarato di voler andare in fondo alla questione, e di capire se possa esserci stata qualche omissione o irregolarità da parte della ricevitoria.  L.S.