Jim Carrey è un gay represso in “Colpo di fulmine”

Il titolo originale è I Love Philip Morris ed è ispirato a un fatto reale: stiamo parlando di Colpo di fulmine – Il mago della truffa – i cui registi Glenn Ficarra e John Requa sono una coppia di sceneggiatori al loro esordio nella regia – la commedia che esce oggi, 2 aprile, nelle sale e in cui vedremo recitare il bizzarro Jim Carrey in compagnia di Ewan McGregor.

Si tratta della vera storia di Steven Russell (Jim Carrey), che conduce una vita piuttosto ordinaria; poliziotto texano felicemente sposato che suona l’organo nella chiesa del paese, un giorno decide di andare alla ricerca della madre biologica. L’esito della ricerca consentirà a Steven di scoprire la sua vera natura: è gay. Quando si rende conto di ciò, vuole vivere la sua vita al massimo, anche a costo di infrangere la legge.

Dopo una serie di rocambolesche avventure, Steven verrà spedito al Penitenziario di Stato dove incontrerà l’amore della sua vita, Philip Morris (Ewan McGregor). Il nuovo obiettivo sarà cercare di far uscire Philip dal carcere per poter costruire una vita insieme.

Nel cast sono presenti anche Leslie Mann, Rodrigo Santoro, Nicholas Alexander, Tony Bentley. La pellicola è stata una delle sorprese dello scorso festival di Cannes (sezione ‘Quinzaine des Realisateurs’); tratta dalla biografia di Steven e scritta con la collaborazione dello stesso Russel, il racconto si sviluppa con  salti temporali guidati dalla voce del protagonista, mostrandosi in bilico tra commedia e dramma sentimentale. Carrey è assolutamente geniale e assolutamente gay, nella versione più modaiola ma comunque naturale, senza eccessive forzature.

Colpo di Fulmine – Il mago della truffa
di Glenn Ficarra & John Requa
con Jim Carrey, Ewan McGregor
Usa, 2009


Claudia Fiume