Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Cina: intrappolate 153 persone in miniera

CONDIVIDI

Miniera nello Shanxi

Nella provincia della parte settentrionale della Repubblica Popolare Cinese, nello Shanxi, una settimana fa era crollata una miniera intrappolando al suo interno 261 minatori.

Da allora i soccorritori sono riusciti a liberare 108 persone, alcune delle quali era scampata al crollo.

Oggi i soccorritori hanno dato la notizia che pare che tra i restanti 153 minatori, ancora sotterrati sotto ammassi di detriti e terra, ci siano dei superstiti e le autorità stanno valutando le giuste manovre per iniziare l’intervento complesso.

La notizia è giunta da un portavoce della stessa provincia di Shanxi, spiegando che i soccorritori, 13 in tutto tra cui 6 sommozzatori, stanno lavorando per cercare di trovare una soluzione per riportare alle famiglie i superstiti.

Il compito primario infatti, dopo che oggi si sono addentrati nella parte ancora praticabile della miniera, è appunto valutare eventuali possibili e ulteriori frane che possano causare la morte inutile dei soccorritori e negare del tutto la possibilità di salvare i minatori.

La presenza di sommozzatori è spiegata dal fatto che la parte più in profondità della miniera, dove giacciono da una settimana le vittime del crollo, è stata quasi completamente allagata.

Gli stessi soccorritori hanno dichiarato che, nonostante le persone siano lì da quasi una settimana, rumori provenienti da non molto lontano in profondità sono stati uditi e che sperano, più che averne la certezza, che i rumori siano da attribuire agli stessi minatori.

Hanno anche concluso che hanno cercato di comunicare con gli stessi in qualche modo, comunicando battendo su tubi di ferro che si addentravano nel terreno, successivamente avendo risposta positiva.

Al momento gli unici tentativi che si sono fatti non hanno avuto successo e per il momento si è cercato di far arrivare ai superstiti sacche contenenti glucosio per la sopravvivenza e carta e penna per eventuali richieste.

Nelle ultime ore si avranno ulteriori notizie da parte del portavoce dello Shanxi.

di Andrea Bandolin