Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Ultime notizie di Economia

ECO – Incentivi, dal 15/4 al via a sconti per consumatori e imprese

CONDIVIDI

Il prossimo 6 Aprile con la pubblicazione  sulla “Gazzetta Ufficiale”, entrerà in vigore il decreto attuativo sugli incentivi decisi dal governo per l’acquisto di ciclomotori, cucine, elettrodomestici, abbonamenti a internet veloce, case ecologiche, motori marini e prodotti industriali. Ma martedì prossimo sarà operativo soltanto il call center organizzato da Poste italiane in favore dei rivenditori, che risponderà al numero verde 800.556.670, mentre gli eco-incentivi saranno effettivamente disponibili da Giovedì 15 Aprile.

Il pacchetto messo a punto dal governo vale complessivamente 420 milioni totali, di cui 300 per gli incentivi veri e propri e 120 milioni derivanti da sgravi fiscali. Gli obiettivi sono quattro: migliorare qualità della vita e ambiente, dando sostegno a prodotti ecosostenibili e industriali che possono migliorare la sicurezza sul lavoro, favorire le imprese che hanno maggiormente innovato, sostenere alcuni dei settori che hanno avuto più crisi e incentivare quelli che hanno una capacità di produzione nazionale significativa. Tre le filiere interessate: “quella della mobilità”, il “sistema casa per le famiglie”, la sicurezza del lavoro e l’efficienza energetica delle imprese. Complessivamente, a parte gli 80 milioni che andranno a un fondo per le opere infrastrutturali nei porti di rilevanza nazionale, il resto sarà destinati ai consumi delle famiglie, in particolare al comparto delle cucine componibili (60 milioni) e degli elettrodomestici venduti singolarmente (50 milioni).

Intanto, il ministero ha dato alcune indicazioni sull’iter: “Le procedure prevedono che, per garantire la massima trasparenza, i venditori debbano registrarsi in un apposito elenco prima di poter attivare l’effettiva erogazione degli incentivi ai consumatori. Venendo incontro alle richieste delle principali associazioni della distribuzione, nonché di diversi operatori delle telecomunicazioni, al fine di evitare rischi di congestione, i primi giorni saranno dedicati esclusivamente alle registrazioni dei venditori”.

Stefano Bernardi